TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Il Coronavirus ferma la serie A. Morta una donna di 77 anni. Lombardia e Veneto nel caos

Il Coronavirus ferma la serie A. Sospese tre partite

Coronavirus: stop a tre gare di A. Rinviate Inter-Samp, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari. Lo ha deciso il Governo nel quadro delle misure d’emergenza prese per circoscrivere la diffusione dell’epidemia.

L’emergenza Coronavirus ferma la serie A. Arriva la decisione del governo di sospendere tutte le manifestazioni sportive previste oggi in Lombardia e Veneto, e tra queste tre gare di serie A.

Il decreto giunge al termine di una giornata contrassegnata da un tam tam di notizie contraddittorie. Si tratta di una misura drastica, che si giustifica con la necessità di scongiurare il rischio di un’estensione dei focolai epidemici del Coronavirus.

Non resta che augurarci che i piani di prevenzione e di contrasto si dimostrino, oltre che adeguati, anche selettivi, evitando un impatto sociale ed economico pesante per lo Sport e per il Paese.

INTER-SAMP, ATALANTA-SASSUOLO E VERONA-CAGLIARI NON SI GIOCANO

Il ministero a causa dell’emergenza Coronavirus,  rinvia Atalanta-Sassuolo, Inter-Samp, Verona-Cagliari. Ancora difficile immaginare delle date per i recuperi. Rinviate anche 4 gare di Serie C tra Lombardia e Veneto.E giovedì a Milano ci sarebbe pure l’Europa League.

Il Coronavirus ferma anche la  Serie A. Non si gioca in Lombardia e in Veneto e tre partite di Serie A sono state rinviate a data da destinarsi.  Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari in programma alle 15 e Inter-Sampdoria, in calendario stasera alle 20.45, non si disputeranno per l’emergenza coronavirus. Lo ha deciso il Governo nel quadro delle misure d’emergenza prese per circoscrivere la diffusione dell’epidemia che ha colpito l’Italia e in particolare il Nord. L’intento è quello di evitare che gli stadi affollati possano diventare centri di diffusione del virus. Ovviamente salteranno anche tutti gli incontri di tutte le categorie calcistiche e tutte le gare sportive in Lombardia e in Veneto.

SECONDA VITTIMA DEL CORONAVIRUS

Morta una donna di 77 anni nel Lodigiano: in ospedale aveva incrociato il 38 enne di Codogno.

Dopo Adriano Trevisan, il 78enne spentosi a Vo’ Euganeo, nel Padovano, è morta una donna di 77 anni, già debilitata da varie patologie e colpita da infarto: dopo un tampone “post mortem”, è risultata positiva al Covid 19.

Si è spenta ieri a Casalpusterlengo, nel Lodigiano e sarebbe entrata in contatto – all’ospedale di Codogno – con il “paziente 1”, l’uomo di 38 anni che per primo ha contratto il virus in Italia senza contatti diretti personali con la Cina. E che ieri è stato trasferito al San Matteo di Pavia mentre i suoi genitori sono stati prelevati da Castiglione D’Adda (Lodi) con un’ambulanza bio contenitiva.

Il Coronavirus ferma la serie A. Sospese tre partite

LOMBARDIA E VENETO

Sospese in Lombardia le attività di tutte le università, da domani al 2 marzo. Stop anche agli atenei in Veneto e a Ferrara. Il Friuli Venezia Giulia decreta lo stato d’emergenza fino al 31 luglio (malumore nel governo) pur non registrando casi, come il Trentino, che ferma eventi sportivi e gite scolastiche, oltre ad asili e scuole. E il Mido, manifestazione nel settore degli occhiali a livello mondiale in programma a Milano dal 29 febbraio, si terrà in primavera. Annullata la sfilata di Armani prevista dalla Fashion Week. Il vescovo di Piacenza Gianni Ambrosio annuncia: «A messa si eviti lo scambio della pace con la stretta di mano». In zona, discoteche chiuse fino al 25 febbraio. Il virus non guarda né al sacro né al profano.

 

Archivi

Bernvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.