ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Gattuso: “Il Barcellona ci ha fatto il solletico, paghiamo un episodio. Possiamo giocarcela”

gattuso: "Barcellona ci ha fatto il solletico"

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli ha parlato al termine del match di Champions League, Napoli-Barcellona. Sfida terminata 1-1 con gol di Mertens.

Il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso ha detto: “Lo sapevamo con il Barcellona non si possono fare errori. Abbiamo fatto bene, loro hanno tenuto molto palla ma non ci hanno impensierito tantissimo“. Secondo Gattuso qualcosa di meglio si poteva fare “in fase di uscita e di paleggio” ma credo sia “normale quando stai così compatto, poi è inevitabile pagare qualcosa in fase offensiva in termini di lucidità“. L’allenatore del Napoli è convinto che gli azzurri possano fare la storia nel match di ritorno al Camp Nou: “Dobbiamo sapere che stiamo giocando contro una squadra fortissima, ma noi possiamo giocarcela. Sono un po’ dispiaciuto perché potevamo portare a casa qualcosa in più, ma ora dobbiamo pensare al Torino poi ci giocheremo le nostre carte nella partita di ritorno“.

Gattuso sulle assenze di Busquets e Vidal

L’allenatore del Napoli commenta anche  il gol preso da Griezmann, unico vero errore della difesa partenopea: “In quel caso doveva scivolare Maksimovic, ma non lo abbiamo fatto. Il palleggio? Dovevamo uscire meglio, sicuramente loro ci hanno pressato tantissimo ma questo non cambia la situazione. Il Barcellona ci poteva pressare anche a mille, ma se noi ci posizionavamo bene noi potevamo uscire, qualche volta l’abbiamo fatto e abbiamo visto che potevamo fare male“. La mancata uscita palla al piede è dovuta anche ad una pressione psicologica perché si sa che “se sbagli qualcosa poi loro ti possono fare subito male, però noi potevamo fare qualcosa in più“. Secondo il tecnico del Napoli la squadra è stata molto attenta in difesa per quasi tutta la partita: “Ci hanno fatto il solletico, potevamo stare li anche per tutta la giornata ma oggi potevano farci poco” ha commentato Gattuso. Chiusura dedicata alle assenze di Vidal e Busquets: “Non significa nulla – ha concluso il tecnico – hanno giocatori fortissimi, anche quelli della cantera possono fare la differenza“.

Archivi