Calcio Napoli

Forgione: “Luis Enrique lezione di stile e grande frecciata alla Juventus”

Angelo Forgione mette in evidenza la signorilità di Luis Enrique dopo la sconfitta della sua Spagna contro l'Italia

Luis Enrique: “Bisogna saper vincere ma anche perdere. Complimenti Italia“. Le parole del CT della Spagna hanno colpito lo scrittore e giornalista Angelo Forgione. dopo la conferenza stampa di Luis Enrique, Forgione ha pubblicato alcune considerazioni , mettendo in evidenza la grande signorilità del commissario tecnico della Spagna:

“È celebrato da tutti, Luis Enrique, per la sportività mostrata dopo l’eliminazione della sua Spagna. Il fatto è che lui, temprato dalla vita, ha insegnato solidità caratteriale ai suoi e ha dimostrato a tutti noi come si accettano le sconfitte immeritate, come si gestiscono. Lo sport, metafora della vita, della competizione sociale che schiaccia i più deboli, è esattamente questo che insegna nella sua funzione educativa e formativa”.

“Garibaldi era Juventino” la statua a Napoli coperta di bianconero

Forgione ha poi aggiunto:“La sua squadra ha messo sotto con il gioco un gruppo granitico, quello italiano, che l’ha spuntata per la monolitica compattezza. Avrebbe meritato la finale e ha dovuto arrendersi al giudizio del fato, ma l’ha fatto in pace, con volto disteso, promettendo il tifo per i suoi “carnefici” nella finalissima. Aveva superato gli svizzeri di rigore e di rigore è uscito con gli italiani. Nella vita si vince e si perde. Gente come lui, come Ranieri, come altri grandi uomini di Sport, sono davvero preziosi per arginare l’incultura sportiva insegnata da chi, per brama di egemonia, (la Juventus, ndr.) sostiene che vincere sia l’unica cosa che conta”.

LEGGI ANCHE

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.