Calcio Napoli

Finale Coppa Italia: ancora un errore pro Juventus e Cuadrado. Clamoroso il fallo non fischiato da Massa

Ancora una volta un gol della Juventus è viziato da un errore arbitrale: l'arbitro Massa ed il Var Valeri non vedono il fallo di Cuadrado

Finale di Coppa Italia: clamoroso l’errore arbitrale a favore della Juventus, con Massa che non vede il fallo di Cuadrado su Gosens dell’Atalanta. Le immagini fanno vedere chiaramente come Cuadrado colpisca Gosens in modo falloso. Sullo sviluppo di quella azione arriva il gol di Kulusevski ma l’arbitro Massa ed il Var Valeri confermano il gol. Sempre l’Atalanta aveva protestato poco prima per un calcio di rigore per intervento di Rabiot su Pessina, anche in questo caso il tocco falloso del francese sembra netto ma né Var né arbitro in campo hanno deciso di accordare il penalty.

Fallo di Cudrado su Gosens: le foto smascherano il colombiano

Ancora una volta l’arbitro di una partita della Juventus è protagonista in negativo. Ancora una volta il Var non fa niente per rimediare all’errore. Il rigore non fischiato a Zapata è uno degli episodi molto contestati nel primo tempo della finale di Coppa Italia. Sempre nella prima frazione di gioco l’arbitro Massa ed il Var Valeri non vedono un clamoroso fallo di Cuadrado su Gosens.

Rai: “Rigore giusto per l’Atalanta ma…”

A fine prima tempo della finale di Coppa Italia anche la Rai si sofferma sul calcio di rigore non dato all’Atalanta ed il moviolista dice: “Episodio veramente difficile da giudicare a velocità naturale, ma attraverso la moviola si può vedere che Pessina tocca per ultimo la palla. Quindi sarebbe stato giusto dare il calcio di rigore all’Atalanta ma è stato altrettanto giusto che non intervenisse il Var così come previsto da protocollo“. Insomma è come dire che è lecito commettere degli errori. Dalla Rai, invece, nemmeno un passaggio sul fallo di Cuadrado su Gosens, nemmeno un’immagine.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.