De Laurentiis sul mercato del Napoli: “In arrivo attaccante e terzino”

De Laurentiis sul mercato del Napoli: “in arrivo attaccante e terzino”. Il Presidente, da Malta, spiega la strategia del club per la prossima stagione 

[better-ads type=”banner” banner=”108237″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

De Laurentiis sul mercato del Napoli: “in arrivo attaccante e terzino”. Il patron del Napoli da Malta spiega la strategia del club per la prossima stagione. Intercettato dai media presenti a Malta, a margine dell’Assemblea ECA, il presidente Aurelio De Laurentiis ha parlato del club, di mercato e del futuro. Interessanti le dichiarazioni in ottica acquisti e cessioni di giocatori. Sul tecnico: “Ancelotti resta altri due anni”.

De Laurentiis sul mercato del Napoli

Il presidente degli azzurri si è espresso sul mercato del Napoli in entrata e in uscita per capire quali giocatori serviranno davvero per la prossima stagione. Dopo la fine dell’Assemblea Eca a Malta, Tuttomercatoweb ha intervistato Aurelio De Laurentiis, numero uno del Napoli.

Il patrondel Napoli da Malta ha fatto il punto sulla strategia di mercato del club in vista della prossima stagione agonistica.

Direttamente dal vertice ECA di Malta, ai microfoni di Tuttomercatoweb: “Siamo l’unico club che non farà rivoluzioni interne. Carlo Ancelotti ce lo teniamo e resterà con noi per altre due stagioni ancora. Prima di comprare, dobbiamo pensare a cedere”.

In arrivo attaccante e terzino

A Napoli ci saranno nuovi acquisti: “Abbiamo già preso Di Lorenzo, che penso possa svolgere un buon lavoro sulla fascia destra. Di attaccanti ne abbiamo a iosa, prima di decidere chi comprare e non comprare bisognerà capire chi vendere. Il terzino destro l’abbiamo già preso, ora servono un attaccante e un terzino sinistro, ma solo in caso di uscita di uno dei nostri.”

 

Su Ancelotti

Sul mercato in uscita e il tecnico azzurro: “L’estate è lunghissima, siamo l’unico club che non ha subito rivoluzioni interne. Ancelotti ce l’abbiamo per altri due anni e prima di comprare dobbiamo pensare alle uscite”.