ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Covid. Campania pronta alla ripartenza. Tutti con la mascherina. Ma liberi. I dettagli

campania ripartenza

La ripartenza della Campania dopo il COVID. Mascherine obbligatorie e cibo da asporto. Via anche agli allenamenti del Napoli.

La Campania prova la ripartenza dopo l’epidemia Covid-19. Dal 4 maggio via libera all’asporto (consegne anche fuori Comune), passeggiate svincolate dai limiti degli orari (soltanto chi pratica lo jogging senza mascherina può farlo dalle 6 alle 8,30 del mattino) e soprattutto non si esce senza mascherina.

Dal 18 maggio dovrebbero riaprire anche gli esercizi commerciali al dettaglio nonché musei e biblioteche e dal 1 di giugno i servizi di ristorazione e quelli di cura alle persone. Ancora non definita la data di riapertura dell’insieme delle manifestazioni artistiche, come cinema, concerti, teatri, e di quelle sportive.

Durante il lockdown per la pandemia Covid-19. La Campania si è dimostrata efficiente sotto molti punti di vista dalle eccellenze sanitarie come il Cotugno e il Pascale, alla cura con il professor Ascierto. Il governatore De Luca, ha messo da parte la politica è ha guidato la regione fino alla riapertura, parziale.

Anche San Gennaro ha benedetto la ripartenza della Campania. Il Patrono non ha voluto far aspettare i napoletani e quando alle 19.04 le ampolle sono state tirate fuori dalla loro teca, il sangue era già sciolto. Un buon segno per il futuro, hanno detto i fedeli che nonostante il divieto hanno atteso in ordine sparso davanti alla cattedrale. «Una grande speranza per la città», ha sottolineato il cardinale Sepe commentando il primo miracolo a «porte chiuse» della storia di Napoli.

LA RIPARTENZA DELLA CAMPANIA: ECCO LE REGOLE DA SEGUIRE

La regione Campania ha emanato le regole per la ripartenza. Ecco l’ordinanza  punto per punto.

  • USCITE– E’ consentito svolgere attivita’ motoria all’aperto, ove compatibile con l’uso obbligatorio della mascherina in forma individuale, o con accompagnatore per i minori e le persone non autosufficienti, comunque con obbligo di distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona, salvo che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo convivente.
  • CIBO DA ASPORTO– Sono consentite, senza i limiti di orario e senza limitazioni di consegna al di fuori del territorio comunale, le attività di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, pizzerie), con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio.
  • REGIONI– E’ fatto divieto di rientro da altre regioni italiane nonché dall’estero ai luoghi di residenza, domicilio o dimora situati nelle isole di Capri, Ischia e Procida, salvo che ai soggetti stabilmente risiedenti nelle indicate località.
  • SPORT- Nella fascia oraria dalle ore6alle 8,30, è consentito, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, svolgere attività sportiva – ivi compresa corsa, footing o jogging. Nei limiti consentiti dalle vigenti disposizioni statali, in forma tassativamente individuale, senza obbligo di indossare la mascherina, ma con obbligo di portarla con sé.
  • MERCATI- E’ vietato lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, anche relativi ai generi alimentari. Sono esclusi dal divieto i negozi che si trovano nelle aree mercatali, ove provvisti di servizi igienici autonomi.
  • ARRIVI DA FUORI REGIONE – Con decorrenza dal 4 maggio 2020 tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, che faranno ingresso nel territorio regionale, è fatto obbligo, salvo che l’arrivo sia motivato da comprovate esigenze lavorative o da comprovati e certificati motivi di salute: – di comunicare l’arrivo al Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente, al Comune di residenza, domicilio o dimora di destinazione, nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta, ove appartenenti al Servizio Sanitario della Regione Campania. Restano consentiti gli arrivi nel territorio regionale e sulle isole del golfo di Napoli da altre regioni italiane e dall’estero–ove consentito dalle vigenti disposizioni statali- che siano motivati da comprovate esigenze di lavoro (spostamenti da e per il luogo di lavoro), di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.
  • AZIENDE – Le imprese le cui attività sono sospese per effetto delle vigenti disposizioni statali o regionali, previa comunicazione al Prefetto competente possono effettuare l’accesso ai locali aziendali di personale dipendente o terzi delegati per lo svolgimento di attivita’ di vigilanza, attivita’ conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti nonche’ attivita’ di pulizia e sanificazione o per la spedizione verso terzi e la consegna di beni o merci nonché per la ricezione in magazzino di beni e forniture.

[wp_ad_camp_13]

VIA AGLI ALLENAMENTI DEL NAPOLI

Con la ripartenza della Campania anche il calcio Napoli torna ad allenarsi. Da lunedì 4 tutti i tesserati e i dipendenti della SSC Napoli verranno sottoposti a tampone nelle loro abitazioni. Il test sarà ripetuto entro 48 ore.

Dal 18 Maggio la squadra si ritroverà a Castel Volturno. Previsti due turni di lavoro con 12 atleti ognuno suddivisi per 4 su ognuno dei tre campi del centro sportivo.

Archivi