Varie-Calcio

Coronavirus – si valuta la sospensione del campionato. Ecco le ultime notizie

Ipotesi sospensione campionato, l’emergenza coronavirus ha imposto l’estensione della zona rossa a tutta la Lombardia ed altre quattordici province.

In Serie A si gioca a porte chiuse, a meno di clamorosi cambiamenti dell’ultimo minuto oggi si recuperano le gare non giocate lo scorso week end. Il Napoli non scenderà in campo, ma potrebbe anche non giocare fino al 3 aprile. Il provvedimento del governo che ha esteso la zona rossa potrebbe avere ripercussioni anche sulla Serie A.

Si valuta l’ipotesi di fermare il campionato, una decisione che potrebbe arrivare nelle prossime ore. Secondo il decreto non si può né entrare né uscire dalla zona rossa se non per motivi importanti. Giocare al calcio potrebbe non rientrare in queste motivazioni. secondo Quanto riferisce il Corriere della Sera la Figc in settimana studierà un piano di emergenza per cercare di trovare una soluzione al problema. Anche perché bisogna capire cosa si farà qualora ci dovesse essere il primo caso tra giocatori e staff.

Sospensione campionato: lo chiede l’Aic

Intanto l’Associazione italiana calciatori, presiedute da Damiano Tommasi ha chiesto lo stop del campionato. Anche il calcio ha paura del coronavirus e quindi si valuta questa ipotesi. Si potrebbe restare fermi fino al 3 aprile, rispettando le imposizioni del decreto voluto fortemente dal premier Giuseppe Conte che si è assunto la responsabilità politica delle nuove normative. Se questa ipotesi dovesse diventare concreta allora ci sarebbe uno slittamento della stagione, con conseguente slittamento anche del campionato Europeo di calcio. Bisogna ricordare che gli Europei 2020 sono itineranti, un problema in più in questo momento di emergenza. Eventuali provvedimenti restrittivi o addirittura di sospensione del campionato di Serie A per l’emergenza coronavirus, saranno valutati dalla Lega in settimana. La preoccupazione comincia a diventare sempre più alta, anche se dalla Cina arrivano buona notizie con una diminuzione sensibile dei casi di contagio.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.