Calcio Napoli

Asl Torino: “Juve-Napoli, un positivo in più, cosa cambia?”

Ancora tutto in forse per il match dello Stadium

Carlo Picco, direttore ASL di Torino parla di Juve-Napoli, sfida dell’Allianz Stadium che si giocherà il 6 gennaio alle 20.45. I casi Covid sono tantissimi, ma la partita si gioca, anche perché l’Asl di Torino ha deciso di lavarsene le mani. Carlo Picco a Radio Marte dice: “Al momento la situazione è legata ai provvedimenti presi negli scorsi giorni, provvedimenti conformi dell’ASL Napoli 1 e 2 che hanno dato, dopo una valutazione dei casi, un parere. La nostra posizione è che questi provvedimenti vadano rispettati. Se c’è stata quarantena, tale dev’essere. Bisogna quindi rispondere alla nuova circolare. La quarantena ha delle regole che non sono compatibili“.

Juve-Napoli: Asl Torino monitora

Se ci saranno altri 2-3 positivi in casa Napoli l’ASL di Torino bloccherà la gara? Questa gara la gestirà il Dipartimento di prevenzione. Detto questo, non è che cambia molto: c’era un focolaio con più positivi. L’ASL di Napoli ha ritenuto di fare un provvedimento e questo resterà valido. L’ASL di Napoli ha fatto le sue valutazioni, ogni caso è a sé. Trovare un positivo in più non è che cambierebbe molto. Il loro provvedimento sarà stato pesato da loro ed era il migliore da fare al momento. Bisogna applicarlo in relazione alle norme. Juventus-Napoli si gioca? Io faccio provvedimenti sanitari. Le conseguenze dei provvedimenti a Napoli non so che tipo di esito daranno. Non lo so. Non è che tocchi all’ASL di Napoli ma ha già fatto la sua valutazione” conclude Carlo Picco.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.