ULTIME NOTIZIE SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS

Maradona incorona Mertens: “Felice per il record. Deve restare a Napoli”

Maradona incorona Mertens: “Sono felice per il record”. Il Pibe de Oro parla durante un’intervista al Corriere dello Sport. 

L’ex attaccante del Napoli ora allenatore ha analizzato non solo il record di gol di Mertens, ma anche un possibile risvolto di calciomercato che vedrebbe il belga lasciare la maglia azzurra destinazione Cina.

Mertens supera Maradona

Per me non è un dispiacere. Nazi ho applaudito Mertens. Quando ha fatto gol ho pensato al Napoli in vantaggio non certo a me“. Maradona incorona Mertens che con il Salisburgo ha battuto il suo record di gol in maglia azzurra, raggiungendo quota 116. Parlando al Corriere dello Sport Maradona ha ammesso: “Io vedo tutte le partite, soprattutto quelle di Coppa Campioni, con il Salisburgo è stata una partita non bellissima ma emozionante. Quando si vince è sempre bello“. Maradona è felice per il record di Mertens e dice: “Mi è sempre piaciuto, è simpatico, soprattutto è bravo. Quando qualche anno fa lo vedevo prigioniero in panchina non me ne facevo una ragione. Infatti, una volta entrato in squadra non ne è uscito più. Prima punta? Lui è nato centravanti ma non lo sapeva, tutti quei gol non li può fare uno che non è attaccante nell’anima, oltre che nel piede“. Diego Armando Maradona ha cercato di contattare Mertens ma “era chiuso nella tv e non mi ha sentito. Ora però mi aspetto che faccia come Hamsik e che anche Dries mi mandi la maglietta del sorpasso, con una bella dedica“.

Addio Mertens?

Maradona parla anche dei possibili risvolti di calciomercato del Napoli e di un possibile addio di Dries Mertens che ha comunque dato priorità alla squadra partenopea: “So che potrebbe andare via e vorrei fare qualcosa per farlo restare. Purtroppo posso poco, lo so. Però a Mertens posso dire che se è giusto e sacrosanto per un professionista cercare sempre più ricchi ingaggi, è vero anche che in nessun altro angolo del mondo si sentirebbe amato, rispettato, coccolato e importante come a Napoli. Io, caro Dries, te lo dico perché tutte quelle belle sensazioni le ho vissute“. Diego Armando Maradona lancia un messaggio anche ad Aurelio De Laurentiis: “Caro presidente, questo ragazzo non fartelo scappare. Ha più di trent’anni lo so, ma corre e gioca e fa gol con la freschezza di un ragazzino“.

Archivi