Manolas a Sky:” Momento complicatissimo. Lazio gara difficile”

kostas manolas

Manolas a Sky sport 24 parla della crisi del Napoli e della sua esperienza in maglia azzurra.

Il difensore del Napoli Kostas Manolas ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky sport 24:

“Viviamo un momento complicatissimo, se ne esce solo vincendo. Ci aspettano delle partite difficili contro squadre tra le più in forma del campionato. E’ durissima battere la Lazio, ma noi ce la metteremo tutta e faremo i conti alla fine. Contro l’Inter si è visto qualche segnale di crescita? Nei primi sette minuti abbiamo avuto due occasioni chiare e non abbiamo segnato, loro hanno fatto gol quando un nostro giocatore è scivolato e sul tiro hanno preso un primo palo ed un secondo, prima che la palla entrasse dentro: quando accade, capisci che le cose non girano dalla tua parte”.

 

ANNATA STORTA – “Ci abbiamo messo impegno, abbiamo dato tutto. Abbiamo dominato la partita, ma purtroppo abbiamo subito tre reti su tre gol e non abbiamo concretizzato i diciotto tiri che abbiamo fatto: dovevamo sfruttare meglio quelle occasioni. Abbiamo fatto una grande gara. Qualcuno vede i risultati e dice che è tutto da buttare, ma non è così. E’ un’annata storta, sta andando così, però dobbiamo rialzarci e iniziare a dare di più per portare a casa dei punti fondamentali”.

LAZIO – “Sarà complicatissimo contro la formazione di Simone Inzaghi, ha battuto anche la Juventus. Andremo lì per combattere e vincere. Ciro Immobile sta segnando tantissimo? Si difende sempre in undici, come ho sempre detto. Immobile sa fare gol, il suo lavoro lo fa meglio di tutti. Sarà tosta, ma io andrò in campo per dare il massimo ed aiutare la mia squadra”.

CHAMPIONS – “Affronteremo il Barcellona in coppa? Ora il Barcellona è lontano. Se crediamo alla possibilità di risalire la classifica di Serie A per tornare in zona Champions League? 11 punti sono tanti, ma noi dobbiamo fare il nostro lavoro e iniziare a vincere. Vincere aiuta a vincere; purtroppo adesso facciamo buone gare senza riuscirci”.

KOULIBALY – “Se mi fa ridere che qualcuno critichi la coppia formata da me e Kalidou Koulibaly? Sì, certe cose mi fanno sorridere. Quando le cose non vanno bene, cercano di dare la colpa a tutti. La danno a me e Kalidou perché ad inizio stagione pensavano che avremmo fatto meglio. La verità è che non avevamo mai giocato insieme, ma in Champions League abbiamo fatto benissimo, prendendo un solo gol in quattro gare”.

GATTUSO – “Che allenatore è Gennaro Gattuso? Il mister dà l’anima ed è preparato. Il suo lavoro lo si vede in campo. Ci stiamo allenando bene e spero che presto porteremo risultati a casa, perché meritiamo di più”.

MERCATO – “Cosa penso dell’acquisto di Diego Demme? Non guardo la Bundesliga, non lo conosco come calciatore. Spero che ci possa dare una mano, ci serve chi dia equilibrio”.

TIFOSI – “E’ complicato giocare oggi al San Paolo? Sì, lo è perché non vengono i risultati. E’ complicato se non entrano i tifosi, perché sono la nostra forza”, ha concluso il difensore centrale del club azzurro.

Archivi