Cultura Napoletana

La complessità affascinante e iconica della cultura napoletana

La cultura napoletana, con alle spalle millenni di grande storia, è un meraviglioso tripudio, di leggende, superstizioni, tradizioni, di arte e di storia

Napoli, la città del sole, un nome, una leggenda. La complessità affascinante e iconica della cultura napoletana, la si ritrova nella sua storia, nella sua cultura, nella sua arte, così come nelle sue origini, nei suoi mitici personaggi, ma, anche, negli oggetti, nei riti, negli eventi e nelle feste. Da sempre, Napoli è un eccezionale e irreperibile mix di menti creative.

Una cultura che ha dato linfa vitale ad immortali rappresentazioni teatrali, musicali e opere delle letteratura, senza, ovviamente, dimenticare il cinema. Greci e romani, bizantini e normanni, francesi e spagnoli, austriaci. Tutti coloro che sono arrivati a Napoli da conquistatori, inesorabilmente sono stato conquistati da Napoli. Monumenti, piazze, musei, chiese e stupendi castelli, non sono solo testimonianze del suo affascinante passato, ma vivide testimonianze lodata da artisti e poeti e, ai nostri tempi, dai tanti turisti che si recano a Napoli per ammirare questa stupenda e incantevole città della Campania.

Con alle spalle millenni di grande storia, Napoli è un meraviglioso e incredibile tripudio, di leggende, di superstizioni, di cultura, di tradizioni, di arte e di storia, il tutto, intrinsecamente forgiato, e che manifesta tutta la complessità affascinante e iconica della cultura napoletana. Non per nulla, Napoli è tra le più antiche città d’Europa e, nel 1995, proprio in virtù della sua ricchezza architettonica e artistica è stata proclamata dall’Unesco patrimonio dell’umanità.

D’altra parte, come saper resistere a paesaggi di stupefacente bellezza come, ad esempio, quelli visibili dalla collina di San Martino? Oltre a ciò Napoli, con la sua tradizionale generosità, offre lo sfondo del Vesuvio, il quartiere di Posillipo, il Lungomare di Mergellina, solo per citare alcune delle sue innumerevoli bellezze.

Se i migliori broker online propongono interessanti soluzioni per gli investitori, Napoli sa ammaliare, anche, con le sue deliziose specialità gastronomiche come, ad esempio, la pasta e la pizza, oltre che proporre ineguagliabili tradizioni come il caffè alla napoletana. Una deliziosa e gustosa bevanda che viene ad essere realizzata con la tradizionale cuccumella, ovvero la tipica caffettiera della città partenopea.

Indubbiamente, oltre che le sue innumerevoli e pregevoli bellezze artistiche, architettoniche, storiche e culturali, Napoli colpisce ogni visitatore per il suo caldo folklore, il quale trae direttamente ispirazione dalle leggende, dai simboli, dalle superstizioni e dalla tradizioni. Dall’identità e immagine definita chiaramente e riconosciuta in ogni angolo delle terra, Napoli è un luogo speciale e, al contempo, unico.

Se la pizza e il caffè sono, alcune, delle più apprezzate specialità napoletane, tipicità come il corno e il gioco del lotto, sono da considerare come dei capisaldi della complessità affascinante e iconica della cultura napoletana. Ma, accanto a tradizioni come il suo presepe, ai gustosi babà, alla deliziosa pastiera, senza, poi dimenticare la classica sfogliatella e le immancabili zeppole di San Giuseppe, la città di Napoli trova come suo simbolo, come figura chiave e vero e proprio emblema di tutta la cultura partenopea, Pulcinella.

Tra i più imitati personaggi al mondo, Pulcinella è una misteriosa personalità. Infatti, se per i più Pulcinella è la tradizionale maschera campana, un personaggio della commedia dell’arte, nella realtà Pulcinella rappresenta il mondo popolare napoletano, il quale, essendo da millenni e in ogni modo possibile, alla ricerca di come poter esorcizzare le proprie ansie esistenziali, inventa danza, simboli, oppure, come in questo caso, un vero e proprio personaggio.

Perciò, Pulcinella, raffigura e rappresenta, nella sua totalità, tutta la complessità affascinante e iconica della cultura napoletana. Le mille sfaccettature di Pulcinella, infatti, se le si vanno ad analizzare con maggior attenzione, mettono in luce un personaggio che, sostanzialmente, non ha proprio nulla di divertente. Le sue deformità, la sua spettrale carnagione, il suo naso a mo’ di uncino d’uccello, la sua nera maschera, unitamente alla sua bianca tonaca similare ad un sudario, lo trasformano in un qualcosa che è collegato al mondo dell’aldilà.

Andando a concludere, Pulcinella non è esclusivamente un singolo personaggio, ma una incredibile serie di molteplici personaggi.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.