CORRIERE. Il Napoli e i napoletani ci credono. Contro il Chievo San Paolo pieno

Nulla è perduto, il Napoli e i Napoletani ci credono. Il capitano Hamsik suona la carica i tifosi azzurri rispondono, domenica contro il Chievo San Paolo pieno. Per Napoli-chievo abbassati i prezzi dei biglietti. Verrà superata la soglia dei 40.000. Scrive il Corriere dello Sport.

IL NAPOLI E I NAPOLETANI CI CREDONO: NULLA È PERDUTO!

Nonostante l’1-1 di Reggio Emilia,contro il Sassuolo di Politano, i tifosi del Napoli pronti a sostenere la squadra nella rincorsa ­ finale. La squadra di Sarri non si arrende, oggi il mister parlerà ai suoi ragazzi. Il Napoli e i napoletani ci credono ancora.

IL CAPITANO HAMSIK SUONA LA CARICA

Lo stato d’animo della squadra è sintetizzato da Marek Hamsik: il capitano ha conquistato un altro record – ha collezionato la 387esima presenza in serie A in azzurro e ha eguagliato Giuseppe Bruscolotti – ma non può essere soddisfatto per il risultato. “Purtroppo siamo delusi. Sapevamo che il Sassuolo sarebbe stato un avversario difficile, ma volevamo vincere. La superiorità non è bastata a conquistare i tre punti. ma non ci arrendiamo vogliamo insegue ancora il sogno e rag alarlo alla città”.

SAN PAOLO PIENO

Quanti sono? Ma – e chi l’avrebbe detto? – già più di quelli che si sospettavano potessero esserci domenica: è un’onda pure questa anomala e si è (virtualmente) lanciata verso il San Paolo assai prima del sabato grigio di Reggio Emilia, c’è chi ha preso al balzo l’invito del Napoli e chi invece ha semplicemente rispettato un rito. Però ce n’è quanto basta per sospettare che stavolta la soglia dei 40.000 verrà (concretamente) superata. Ora che ne restano quattro e bisogna provarci assieme, la risposta è in controtendenza con le abitudini.

NAPOLI-CHIEVO: PREZZI DEI BIGLIETTI ABBASSATI

Napoli-Chievo: Abbassati i prezzi dei biglietti, la Posillipo, il settore più costoso, a 60 euro; la Nisida a 40; la Family, un genitore e un under 12, a 20, il resto è avvenuto spontaneamente e all’oscuro della secchiata gelida del «Mapei Stadium». E nell’anno in cui la corsa allo scudetto ha avuto un senso, ed ancora ne ha, pure quella che pareva un’eccezione è divenuta una regola: però quando mancano otto gare alla fine e quattro si giocheranno al San Paolo (il Chievo, l’Udinese nel turno infrasettimanale, il Torino e il Crotone nell’ultima stagionale), s’è registrata un’impennata netta. E’ un segnale, un cenno di ­ fiducia.

Sarri ricarica il gruppo. Il rilancio del Napoli in 4 punti

CONSIGLIATI PER TE