ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

De Magistriis: “Sarri alla Juve? Sarebbe una gastrite calcistica!”

De Magistriis: “Sarri alla Juve? Sarebbe una gastrite calcistica!”. Il Sindaco di Napoli parla senza mezze misure sull’arrivo del tecnico a Torino

[better-ads type=”banner” banner=”108237″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

De Magistriis: “Sarri alla Juve? Sarebbe una gastrite calcistica!”. Il Sindaco di Napoli parla senza mezze misure sull’imminente arrivo del tecnico a Torino.  Inoltre commenta il match Napoli-Juve al San Paolo con i 2 ex azzurri: Sarri e Higuain.

De Magistriis sull’arrivo di Sarri alla Juve

In passato il sindaco De Magistris ci era già passato. Un giretto fra gli eccessi calcistici lo aveva già fatto. Li ha provocati e li ha subiti. Evidentemente ne sente la nostalgia. Adesso siamo alle gastriti e agli orgasmi, dopo che nel 2016 il primo cittadino napoletano era stato accusato di istigazione alla violenza per aver detto che, dopo il suo passaggio alla Juventus, Higuain non avrebbe più potuto nemmeno fare una passeggiata per Napoli.

Sarebbe una gastrite calcistica!

Oggi, tre anni dopo, ci risiamo. E’ stato proprio Luigi De Magistriis a commentare l’ormai imminente arrivo di Maurizio Sarri alla Juventus: ​”Il possibile passaggio di Sarri alla Juventus? Mamma mia, sarebbe una gastrite calcistica”, ha dichiarato a Radio Rai.

Per non farsi mancare nulla, lo stesso amministratore pubblico è andato oltre: “Difficile fischiare uno come Sarri. Sarebbe bello che il Napoli vincesse contro la Juve di Sarri e di Higuain: sarebbe un orgasmo calcistico”.

Per la verità, dopo queste ultime dichiarazioni, non ci saranno altre reazioni del fratello del Pipita contro il numero uno di Palazzo San Giacomo come già accaduto in passato, perchè non ci sono attacchi diretti a nessuno in particolare.

Non resta che prendere atto che la sovraesposizione calcistica al sindaco partenopeo non dispiace affatto. Tra chi gli augura la gastrite più che l’orgasmo e viceversa, se ne sentiranno delle altre, fino al prossimo Napoli-Juventus. Naturalmente al San Paolo.

Archivi