Calciomercato NapoliLe Interviste

Corbo: “Rinnovo Insigne, ADL ragiona in base ai propri interessi. Lorenzo ha trovato la sua dimensione fuori dal Napoli. Molti provano una sottile invidia. “

Antonio Corbo, ha commentato le voci sul rinnovo di Lorenzo Insigne: "Con De Laurentiis esistono soltanto i ragionamenti in base all'interesse"

Il rinnovo di Lorenzo Insigne tiene banco in casa Napoli. Il capitano vorrebbe restare in azzurro a vita, ma la situazione è più complicata di quanto appare. Antonio Corbo, decano dei giornalisti napoletani, ai microfoni di Radio Marte ha riportato alcune notizie sui movimenti del Napoli e sul futuro del capitano azzurro.

Insigne, splendido giocatore che ha trovato la sua dimensione fuori dal Napoli come la trovano molti napoletani. L’ambiente napoletano in qualche modo lo condiziona, sono in troppi che non vedono l’ora di criticare Insigne. Spesso l’ho criticato anche io, per la fragilità di carattere e per la scarsa voglia di mettersi a studiare. Ma è un ragazzo semplice, pulito, equilibrato e a me piace. Vorrei che molti napoletani lo criticassero solo quando è necessario, non per partito preso. Invece c’è una sottile invidia e nemo propheta in patria“.

Antonio Corbo nel corso del suo intervento ha aggiunto ulteriori dettagli: Rinnovo? Il mercato è un giudice infallibile e poi c’è anche la competenza. Il Napoli deve capire cosa gli conviene fare perché con De Laurentiis non esiste romanticismo. Esistono soltanto i ragionamenti in base all’interesse. Lui deve fare i suoi conti e deve capire se gli conviene rinnovare il contratto o perderlo a parametro zero. Dall’altro lato Insigne deve capire se rappresenta un vantaggio andare via da Napoli, quindi misurare le sue richieste in base a una valutazione personale di mercato. Il discorso va fatto in maniera laica. Se la mettiamo sulla nostalgia, dico che questi discorsi sugli ingaggi dei calciatori – al di là di Insigne che spero sia bandiera del Napoli – non mi fanno innamorare.

Silenzio stampa? Fa molto male, insopportabile. Non è altro che una nebbia da Val Padana e non da Napoli, che è una città solare“, ha concluso Antonio Corbo.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.