Calcio Napoli

Ancelotti: “Non ero a Napoli per sistemare mio figlio. Problemi di spogliatoio? Vi dico tutto”

Carlo Ancelotti ex tecnico del Napoli parla della sua avventura sulla panchina azzurra, ma anche del rapporto col figlio Davide.




Torna a parlare di Napoli Carlo Ancelotti, attuale tecnico dell’Everton, che a France Football parla anche del rapporto di lavoro col figlio Davide. Proprio questo rapporto è stata una delle questioni maggiormente discusse durante il periodo in cui era sulla panchina dei partenopei. Ancelotti fa sapere che lavorare col figlio è “probabilmente l’aspetto migliore del mio lavoro. Napoli dicono che ho accettato la panchina per sistemare lui. Ma Davide è intelligente, ama lo sporto, ha studiato. E’ stato uno dei più giovani diplomati in scienze dello sport, in Germania. Lui è competente e motivato, poco importa quel che dicono alle spalle“.

Ancelotti ritorna su un’altra polemica del periodo vissuto al Napoli, ovvero quello del rapporto con lo spogliatoio: “Tutto quello che si è scritto sui miei problemi di spogliatoio al Bayern, o a Napoli, non è vero. Volevo far ruotare gli uomini e lanciare forze fresche. Tutto qua“. Proprio durante la gestione Ancelotti, però, si è avuto l’ammutinamento dei calciatori che ha segnato probabilmente l’inizio della fine per il tecnico di Reggiolo sulla panchina azzurra. Una ferita poi rimarginata col tempo e con il passaggio di consegne con Gennaro Gattuso.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.