Calcio Napoli e cultura Napoletana

Napoli e Barcellona, un’amicizia aldilà della partita di stasera. I Fedayn della Curva B ed il Grup Fidel blaugrana

Napoli e Barcellona, un’amicizia aldilá della partita di stasera. Le due tifoserie si stimano da tempo, in particolare i Fedayn della Curva B ed il Grup Fidel blaugrana.

Di: Elio De Falco

Napoli e Barcellona, un’amicizia aldilà di tutto

Non serviva certo l’incrocio con la Juventus a far nascere una reciproca simpatia tra le tifoserie di Napoli e Barcellona.

Tornando indietro nel tempo, scopriremmo che le due città hanno legami piú stretti di quel che si potrebbe pensare, basti citare che entrambe erano parte del Regno d’Aragona, e quindi compatriote, nel Basso Medio Evo e che nei secoli successivi hanno mantenuto comunque forti relazioni, cosí come con la Spagna in sé. Insomma, la Storia ha spesso visto queste due metropoli strettamente legate l’una all’altra.

Si potrebbe dire, inoltre, che tra gente di mare ci s’intende per natura, come potrebbe far pensare l’ultratrentennale gemellaggio con il Genoa o l’amicizia con l’Ancona. Però poi dovremmo chiederci il perché delle accese rivalità con altre piazze “marittime” come Bari o Reggio Calabria (ma qui l’excursus storico sarebbe molto lungo).

Fedayn della Curva B ed il Grup Fidel blaugrana

L’origine è da ricercare nel mondo del tifo organizzato delle due squadre: l’amicizia tra napoletani e barcellonesi risale a qualche anno fa, stretta tra due dei rispettivi gruppi organizzati: parliamo dei Fedayn (Curva B) e del Grup Fidel del Camp Nou.

Quest’unione nasce circa 7 anni fa grazie ai rapporti intrecciati da alcuni membri della curva azzurra, che avevano soggiornato nella “Ciudad Condal”, con esponenti della “aficiónblaugrana.
Da questi rapporti personali é nata poi un’amicizia che ha portato i due gruppi a condividere piú di un match sugli spalti.
Non é infatti nuova la presenza dei sostenitori catalani al San Paolo, ospiti dei “colleghi” partenopei e viceversa anche i napoletani hanno visitato il Camp Nou dove é stata loro ricambiata ospitalità. Soprattutto nei Napoli-Juventus e nei Clásicos giocati al Camp Nou, la presenza degli ospiti era segnalata dal loro striscione.
Ancora oggi, in alcuni punti dello Stadio San Paolo, é possibile scorgere alcuni adesivi che recitano “Grup Fidel” accompagnati dallo stemma della squadra catalana.
L’amicizia, nata nel mondo ultrá, si fonda anche sulle similitudini tra le rivendicazioni politiche catalaniste e meridionaliste, fattore che ha unito ulteriormente i due gruppi organizzati protagonisti. Il resto l’ha fatto proprio quella similitudine che accomuna le cittá marittime, cementando un rapporto che va aldilà dell’avversione di entrambe le tifoserie verso la Juventus.

Non sarà, dunque, l’odio sportivo verso la Juventus l’unico motivo che spingerá molti napoletani a sostenere Messi e compagni nel match di stasera.
Sullo sfondo campeggia un valore più nobile: l’amicizia.

Napoli più © riproduzione riservata

CONSIGLIATI PER TE