GUIDA: ECCO COME FUNZIONA LA VAR IN 5 PUNTI

Inizia l'era della VAR in serie A: Ecco come funziona la video assistant referee

Ecco come funziona la VAR  in 5 punti. Una guida per spiegare il funzionamento della video assistant referee. Inizia l’era della Var in serie A.

di redazione Napoli più

Cinque elementi fondamentali per capire il funzionamento della video assistant referee. Una breve guida che ci illustrerà i punti salienti della nuova tecnologia del calcio soprattutto perché inizia l’era della VAR in serie A.

ECCO COME FUNZIONA LA VAR

ROMA-Dopo i calendari della Serie A inizia ufficiante l’era della VAR. Sarri sarà accontentato infatti Saranno resi noti i nomi dei fischietti designati ai monitor. Ecco come funziona la Var in concreto: L’ arbitro in campo  sarà aiutato da due colleghi ai monitor solo su azioni decisive e per evitare errori chiari.

Come ha spiegato Nicola Rizzoli, che  ha lasciato il campo con una stagione di anticipo per ricoprire il posto di designatore Dovrà cercare di dare nuovo impulso al ricambio generazione in un anno importante, con Rocchi e Orsato in lizza per andare al Mondiale.

LA VAR IN 5 PUNTI

    1. In quali casi si farà ricorso alla moviola in campo? Per verificare la regolarità di una rete (del gol/non gol se ne occupa l’Occhio di falco); sul rigore assegnato e non; sui provvedimenti che riguardano le espulsioni (mancate oppure sanzionate in modo sbagliato); sugli scambi di persona. Sono le linee guida previste nel protocollo Ifab. Che aggiunge: la tecnologia potrà modificare la decisione dell’arbitro solo per evitare un chiaro errore. E’ un punto fondamentale.
    2. Per quale motivo? Perché in caso di azione controversa o di una interpretazione da parte dell’arbitro in campo, allora i colleghi alla Var dovranno astenersi, lasciando inalterata la decisione presa. Tanto per fare un esempio: il tocco di mano di De Sciglio giudicato da rigore nell’ultimo Juve-Milan non sarebbe stato oggetto di valutazione da parte della moviola. Al massimo l’arbitro potrà andare a rivedere l’episodio al monitor.
GUIDA: ECCO COME FUNZIONA LA VAR IN 5 PUNTI
Il direttore di gara potrà rivedere ’azione contestata
  1. Quindi il direttore di gara potrà utilizzare in prima persona la tecnologia? Certo, è previsto dal protocollo. Può cambiare la propria decisione basandosi sul consiglio dei colleghi Var oppure andare a rivedere i replay. In ogni caso spetta all’arbitro in campo la scelta finale.
  2. E quindi sarà lui a richiedere l’intervento della Var? Non è necessario, può chiedere il supporto della moviola su un’azione che lui ha giudicato, ma possono essere direttamente i Var ad avvisarlo quando si rendono conto che si è in presenza di un possibile errore chiaro.
  3. Quanti saranno gli arbitri Var per le gare di A e i loro nomi saranno resi noti? Due e sì, per rispondere in modo sintetico. Nel dettaglio: per ogni gara di A verranno indicati una coppia di Var (arbitri in attività) e questa designazione sarà pubblica. Rispetto alla scorsa stagione spariranno gli addizionali.

FONTE: GAZZETTA, FANPAGE, UEFA.COM, FIFA.COM

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

Potrebbe piacerti anche