Sacchi alla Gazzetta: “Sono stanco di sentire “conta solo vincere”. Il Napoli mi diverte e mi affascina”

"Il calcio è nato come sport di squadra offensivo, e noi invece lo interpretiamo come un fatto puramente difensivo..."

Sacchi: “Sono stanco di sentire “conta solo vincere”. Il Napoli mi diverte e mi affascina”. Arrigo Sacchi alla gazzetta  ha parlato del Napoli di Sarri e della Juventus di Allegri.

SACCHI ALLA GAZZETTA

MILANO. Arrigo Sacchi alla Gazzetta ha parlato della sfida tra il Napoli e la Juventus, Sarri contro Allegri, bellezza contro calcio difensivo. Ecco le parole dell’ex CT .

CONTA SOLO VINCERE?

Sono stanco di sentir dire “basta vincere” oppure “conta solo vincere”. In questo modo si annientano tutti gli altri valori. Noi italiani siamo stati abituati, nel calcio come nella vita, a ottenere il massimo con il minimo sforzo, ma non è questa la strada giusta per progredire. Il calcio è nato come sport di squadra offensivo, e noi invece lo interpretiamo come un fatto puramente difensivo. Ma se facciamo un calcio difensivo penalizziamo, oltre che l’ottimismo dei giovani, le loro qualità tecniche.

Esempio: se io tengo il pallone per 70 minuti, ho più possibilità di toccarlo, di giocarci e di divertirmi rispetto a uno che lo tiene soltanto per mezz’ora. Mi sbaglio? Io, quando soffro, sto male e non mi diverto. Non so voi, ma a me capita così. Ho sempre desiderato, con le mie squadre, essere padrone del campo e del gioco.

IL NAPOLI MI DIVERTE E MI AFFASCINA

Quando consigliai a Berlusconi di prendere Sarri gli dissi: “E’ venuto a San Siro e con l’Empoli ha dominato. Con l’Empoli, mi sono spiegato?”. Il suo Napoli mi diverte, mi affascina”.

Considero Allegri un maestro che ha elevato il tatticismo al massimo livello. Bravo, però si è dimenticato della bellezza, dell’armonia, della musica che deve suonare una squadra di calcio”

Sentite Sacchi sul Napoli: “gli azzurri? non ci resta che piangere”

CONSIGLIATI PER TE