Scotto: “ADL non può dettare condizioni al Real. James al Napoli solo in un caso”

Scotto: "ADL non può dettare condizioni al Real. James arriva solo in un caso"

Giovanni Scotto spiega la situazione relativa a James Rodriguez. Il non può imporre le sue condizioni al Real. Ad oggi la situazione è in stallo.


James Rodriguez è una persona seria. È questo che fa stare tranquillo il Napoli e Carlo Ancelotti. Anche dopo la prima pagina di ieri di “Marca”, spiega Giovanni Scotto, giornalista del quotidiano il Roma, il quotidiano sportivo più letto in Spagna, considerato vicino alle vicende della società di Florentino Perez.

Bombazo”, ha titolato il giornale, affermando che James sarebbe pronto a giocare nell’Atletico, basando questa tesi sulla presunta preferenza del giocatore nel rimanere a Madrid.

Una tesi non supportata da elementi nuovi, nel senso che l’articolo di “Marca” si basa su vecchie dichiarazioni dell’ex moglie di James, che poi è anche la sorella di Ospina. A quanto pare una sorta di “messaggio” diretto al Napoli.

JAMES AL NAPOLI SOLO IN UN CASO

Il Napoli non può imporre le sue condizioni al Real. Ad oggi titolo definitivo (anche prestito+obbligo) o niente. Il pagamento dilazionato non è un’alternativa.

È la regola in caso di cessione definitiva. Non esistono “aperture” in tal senso. Dire che il Real Madrid ha “aperto” al pagamento dilazionato non ha alcun senso. Il Real non solo non si smuove, ma ha peggiorato la sua offerta chiedendo oggi un trasferimento a titolo definitivo”.


Per il Napoli niente margini, se non accettare le condizioni richieste da Perez. De Laurentiis era (ed è) convinto che un giocatore come James va preso in prestito, per tutta una serie di motivi. Ed è convinto che il Real si deciderà a cambiare idea, perché il giocatore spinge e non vuole altro. Ad oggi stallo e situazione tutta da verificare.