Calcio Napoli e cultura Napoletana

Napoli capitale dell’arte. A maggio la kermesse di Sky arte

Napoli capitale dell’arte. Arriva la kermesse di Sky arte. Dalla Sanità a Villa Pignatelli, grandi fotografi, musicisti, attori e registi saranno in città per tre giorni di festa.

Di: Francesco Pollasto

Napoli capitale dell’arte

NAPOLI – È la prima volta che un canale tematico, di grande prestigio e ascolti importanti come Sky Arte scende in campo con un proprio festival di tre giorni, un modo per uscire  dal linguaggio e dalla comunicazione televisiva, per calarsi tra la gente, nelle strade e nelle strutture vive di una città: la scelta, dal 5 al 7maggio, è caduta proprio su Napoli che si prepara ad ospitare e interagire con moltissimi appuntamenti, dal cinema al teatro, dall’arte al documentario, dagli incontri alla musica, il tutto focalizzato sul tema della rigenerazione.

Un programma fitto che così introduce l’amministratore delegato di Sky Italia Andrea Zappia:

«Per cominciare questo esperimento non avremmo potuto scegliere un luogo più rappresentativo del connubio tra innovazione e tradizione qual è Napoli, città polivalente che attraverso la sua profondità mostra a tutti,in questi anni, la capacità di guardare avanti, di liberarsi anziché bloccarsi davanti alla ipotesi di cambiamento e di trasformazione sul campo della cultura».

Arriva la kermesse di Sky arte.

Dal 5 al 7 maggio il canale tematico di Sky proporrà tre giorni di incontri, mostre, proiezioni, concerti, per celebrare tutte le forme di arte sul tema della «Rigenerazione».

Tutti eventi gratuiti e aperti a chiunque voglia prendervi parte. Il quartier generale sarà a Villa Pignatelli mentre tra gli altri luoghi ci saranno il museo Madre, il palazzo Zevallos Stigliano, il Rione Sanità, la Basilica di San Gennaro Extra Moenia.

Si comincia venerdì 5 maggio con la proiezione del documentario di Fabio Mauri «Ritratto a luce solida» e si finisce con un concerto inedito di Vinicio Capossela scritto per essere rappresentato alla Basilica di Santa Maria della Sanità. «Un evento – ha spiegato il cantautore irpino – che vivrà e morirà quel giorno. Mai più ripetibile».

Rassegna di Siani alla Sanità nel nome del Principe.

Al via l’edizione 2017 di “Benvenuti al Rione Sanità”, rassegna di spettacoli ed eventi gratuiti, organizzata dalla Fondazione san Gennaro onlus, che si svolgerà dal 15 aprile col sostegno di Alessandro Siani, nell’anno del 50esimo dalla morte di Totò.

Per l’occasione, la Fondazione di Comunità San Gennaro, ha organizzato, in collaborazione con la Fondazione Campania dei Festival, Regione e il patrocinio morale del Comune di Napoli, una serie di eventi per ricordare l’artista.Oggi conferenza stampa di don Antonio Loffredo, parroco del Rione, Alessandro Siani e Pasquale Calemme, presidente Fondazione san Gennaro.

Napoli una città sorprendete: Si può dormire in un atelier d’artista, cenare in una villa privata sul mare e condividere la bellezza di un museo privato.

Napoli più © riproduzione riservata

CONSIGLIATI PER TE