Coronavirus Napoli

Conte: nuovo Dpcm, Italia in semi-lockdown pizzerie e ristoranti chiusi

Il Premier Giuseppe Conte ha illustrato il nuovo Dpcm per fare fronte all’ondata di contagi da Covid19 che sta investendo l’Italia.

Conte manda l’Italia in semi-lockdown, con il nuovo Dpcm che resterà in vigore fino al 24 novembre 2020. Non è una chiusura generalizzata come quella di marzo ma che si “rende necessaria per fare fronte all’impennata di contagi” ha detto il premier in conferenza stampa. I numeri dei contagi sono altissimi in Italia e nel mondo e per questo il governo ha deciso di porre ulteriori restrizioni per cercare di frenare l’avanzata del virus. Misure che sicuramente faranno tanti scontenti, che già hanno portato a scontri e proteste come a Napoli, Milano e Roma.

Nel nuovo Dpcm firmato da Conte si pone un limite alle aperture di bar e ristoranti, che resteranno aperti fino alle 18 ma aperti la domenica. E’ questa forse la più grande limitazione imposta dall’esecutivo. Al tavolo si potranno sedere massimo 4 persone se non conviventi.
Inoltre chiudono le palestre, centri benessere e centri termali. Chiuse anche cinema e teatri. Non sono concessi festeggiamenti per feste private e banchetti per matrimoni, che fino ad ora erano limitati alla presenza di trenta persone. Nessuna limitazione alla circolazione intercomunale o tra le regioni.

NAPOLI SU GOOGLE NEWS

Su Google news tutte le notizie su Napoli, la squadra, la città e la sua storia. Segui ora

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.