Calcio Napoli e cultura Napoletana

Napoli foto pericolose. La Figc apre un’inchiesta

Napoli foto pericolose. La Figc apre un’inchiesta Pecoraro vuole fare chiarezza sui rapporti di Reina, Callejon e Higuain con tre imprenditori della movida napoletana arrestati dalla Dia.

scrive il CdM

Foto pericolose

NAPOLI-A finire sotto la lente della Procura della Federcalcio le numerose foto che i tre hanno postato su Facebook e altri social in cui compaiono accanto a calciatori che indossano o hanno indossato in passato, la maglia del Napoli: da Diego Armando Maradona a Gonzalo Higuain, da Josè Maria Callejon a Pepe Reina e Paolo Cannavaro. Selfie scattati durante feste e cene nel corso degli ultimi anni, sia in locali pubblici sia in abitazioni private. Alcune, per esempio, sono state scattate in occasione dell’ultimo compleanno di Callejon, lo scorso febbraio. Circostanze comunque che non sono oggetto delle indagini della Procura della Repubblica in quanto in esse non si profila alcun tipo di illecito.

La Figc apre un’inchiesta

 Mossa a sorpresa della Figc: il giorno dopo la pubblicazione delle foto di tre imprenditori arrestati in compagnia di alcuni calciatori del Napoli, la Procura ha deciso di aprire un fascicolo. Una decisione senza precedenti: il procuratore federale, Giuseppe Pecoraro, evidentemente vuole vederci chiaro. E nei prossimi giorni potrebbe arrivare a Napoli e incontrare i giudici ordinari.

La vicenda riguarda tre imprenditori, i fratelli Gabriele, Giuseppe e Francesco Esposito, arrestati giovedì scorso. I pm Francesco De Falco, Ida Teresi ed Enrica Parascandolo contestano loro l’elusione delle norme sulle misure di prevenzione patrimoniale, in particolare l’intestazione fittizia a un prestanome di una agenzia di scommesse Eurobet in piazza Mercato. Contestata anche l’aggravante di aver agevolato gli affari dei clan Palazzo e Sarno.

 

Antimafia il  28 giugno tocca a  De Laurentiis

De Laurentiis sarà sentito in Antimafia Nell’ambito del filone di inchiesta su «mafia e sport» che la Commissione parlamentare antimafia presieduta da Rosy Bindi sta portando avanti da qualche tempo, mercoledì prossimo, 28 giugno, dalle ore 13,30 e fino alle 15,30, verranno ascoltati in Antimafia i presidenti del Genoa, Enrico Preziosi; del Napoli, Aurelio De Laurentiis , e della Lazio Claudio Lotito. Nelle scorse settimane – come ricorderete – è già stato ascoltato dalla Commissione parlamentare Antimafia il presidente della Juventus, Andrea Agnelli.

CONSIGLIATI PER TE