Insigne ci crede: “Possiamo battere il Lipsia, Sarri mischia le carte”. Poi una frecciatina ai tifosi

«Andremo in Germania per fare bella figura e per tentare l'impresa. Tre gol sono tanti ma se giocheremo come al solito...»

Lorenzo Insigne ci crede e non ha alcuna voglia di abdicare. Nonostante il 3-1 subito in casa dal Lipsia nell’andata dei sedicesimi di Europa League, l’attaccante del Napoli suona la carica in vista del ritorno in Germania.

Insigne ci crede

“Non sarà facile ma vogliamo riscattarci: daremo il massimo per ribaltare il risultato dell’andata.  Lo stadio pieno non ci interessa, pensiamo solo a giocare. Dispiace che all’andata non erano in tanti al San Paolo, ma noi sappiamo quanto ci stanno vicino. Servirà la miglior prestazione di sempre.Se giocheremo con la serenità dimostrata in ogni domenica possiamo farcela.

Sarri mischia le carte

“Il mister ci tiene e anche noi ci teniamo a fare bella figura e a fare un grande risultato. Tre gol sono tanti ma domani scenderemo in campo per tentare l’impresa. la formazione? La decide Sarri, ce la dice solo prima delle partite. In settimana lui mischia le carte, ma noi tutti vogliamo giocare per dimostrare che il ko dell’andata è stata solo un incidente di percorso.

Lo scudetto? Al Cagliari cominceremo a pensare da venerdì. Non abbiamo fatto nessuna scelta per il campionato, abbiamo solo approcciato male la partita di giovedì scorso e domani dimostreremo quanto ci teniamo all’Europa League», ha concluso Insigne

Snobbato l’Europa

“Tanta gente dice che abbiamo snobbato l’Europa, ma non è vero: abbiamo solo approcciato male qualche partita. A me dispiace perché a noi fa piacere giocare le gare internazionali, sarebbe brutto vedere il Napoli primo in classifica ma uscire dalle coppe”.

Milik è pronto

“Domani conta la squadra e passare il turno a tutti i costi. Milik per noi sarà utilissimo per il finale di stagione, lo stiamo aspettando”.

LA CONFERENZA DI SARRI

CONSIGLIATI PER TE