Calcio Napoli e cultura Napoletana

Allegri offese ai vigili per una multa: Come Alberto Sordi e Vittorio De sica

Allegri offese ai vigili per una multa. l’allenatore della Juventus era senza patente e parlava al telefono durante la guida. Poi la lite, gli insulti («falliti») e ora il fascicolo in procura.

di redazione

Alberto Sordi e Vittorio De sica

TORINO-Allegri è stato fermato dai vigili  nel centro di Torino per un controllo, spiega il corriere dello sport, ‘pizzicato’ senza patente e impegnato a parlare al cellulare durante la guida, il tecnico livornese ha agito in qualche modo come il sindaco Vittorio De Sica nel capolavoro di Luigi Zampa ‘Il Vigile’, dove un irreprensibile Alberto Sordi in divisa faceva finta di non riconoscere il primo cittadino mandandolo su tutte le furie.

Allegri offese ai vigili 

L’episodio è stato rivelato dal quotidiano  ‘La Stampa’, secondo cui sarebbe nato un diverbio e Allegri avrebbe insultato gli agenti (che per coincidenza appartengono al reparto che fa da scorta al pullman della Juventus prima dei match interni), tanto che si profilerebbe persino l’ipotesi di oltraggio («falliti»sarebbe stato l’insulto proferito più volte all’indirizzo dei pubblici ufficiali in servizio).

L’informativa degli stessi agenti – sempre secondo il quotidiano torinese – sarebbe stata spedita il 25 maggio in procura dove sarebbe al momento «in trattazione».

CONSIGLIATI PER TE