Maurizio Pistocchi, cacciato da Mediaset Premium per volere della Juventus?

Ritorna la piovra bianconera?

Maurizio Pistocchi, cacciato da Mediaset Premium per volere della Juventus? Il giornalista non sarà più un opinionista di Mediaset. Il razzista  Bargiggia resta al suo posto.

di Mariana di Maio

Maurizio Pistocchi, cacciato da Mediaset

Maurizio Pistocchi non farà parte della nuova squadra di Mediaset  per la prossima stagione, dopo 31 anni di collaborazione, l’avventura del giornalista di Cesena con il biscione si è conclusa. C’è forse la Juventus dietro il licenziamento di Maurizio Pistocchi ? stando al corriere della sera, il pensiero esiste ed è concreto.

Le pressioni della Juventus

Scrive il quotidiano: Sono in molti — anche all’interno della stessa Premium — a pensare che in realtà il giornalista paghi piuttosto la sua schiettezza e i suoi interventi spesso abrasivi: si dice fosse sgradito alla Juventus, che già in passato sarebbe intervenuta per chiederne il «contenimento» Quindi dietro la fine del rapporto,ci sarebbero state pressioni della Juventus.

L’azienda  milanese sembra aver chiesto una politica più morbida, verso il club bianconero, al suo giornalista, il quale ha rifiutato.

La squallida petizione dei tifosi Juventini

Pistocchi era inviso a molti tifosi bianconeri che lo scorso gennaio avevano lanciato una petizione online (una petizione non si nega a nessuno…) per farlo licenziare da Mediaset e radiare dall’Ordine dei giornalisti. Lo accusavano di essere «fazioso e irriverente nei riguardi del mondo juventino».

Il razzista  Bargiggia resta al suo posto

Oltre a Pistocchi lascia Mediaset anche Mikaela Calcagno, mentre resta Paolo Bargiggia, che più volte si è reso responsabile di episodi contro i napoletani che in alcuni casi hanno rasentato il vero è proprio razzismo resta incollato alla poltrona. Ma si sa a vincere sono i poteri forti non i giusti.

Bullismo  politico

Per concludere, da questa ennesima farsa si evince che certe società praticano un vero e proprio bullismo politicoE’ da censurare fortemente la volontà di certi dirigenti di voler gestire la comunicazione.

Pistocchi è sempre stato un giornalista serio ed equilibrato, la sua anti-Juventinità  si è palesata su episodi poco chiari a tutti,  Lo squallore mediatico di Bargigia invece è passato sotto traccia perché offende un popolo che in Italia ormai è additato come  non gradito. Tutto questo è davvero miserabile.

 

 

Potrebbe piacerti anche