Calcio Napoli e cultura Napoletana

lo sapevi che? La corrida a Napoli: Ecco dove si toreava

La corrida a Napoli. Anche la capitale del sud aveva la sua corrida. Lo stesso viceré Don Pedro de Toledo era un eccellente toreador.

Di: Alex Thoromp

La corrida a Napoli

La corrida a Napoli? ebbene si la capitale borbonica aveva  la sua corrida. Il viceré Don Pedro de Toledo era un vero appassionato dell’arte di Toreare, al punto da restare ferito durante una esibizione. La prima corrida  a Napoli ufficialmente  risale al 1536 in occasione della visita di Carlo V. La manifestazione è proseguita fino al 1685.

In quei secoli si plasmò indubbiamente una strettissima compenetrazione culturale tra il Regno di Napoli e la Spagna, col mescolamento e l’assorbimento di tradizioni ed usanze, e gli spettacoli di tauromachia ne sono testimonianza.

Dove si toreava

Dove si toreava a Napoli? le Corride si celebrarono a San Giovanni a Carbonara in occasione della visita di Carlo V il 3 gennaio del 1536.

In certe occasioni si registrò anche il morto, come nella corrida del 16 maggio 1661 a Largo di Palazzo.

13 gennaio del 1680, in occasione del matrimonio della festa di San Giacomo, patrono di Spagna, si celebrava una corrida a largo di Castello, l’attuale Piazza del Municipio.

Due corride si sono svolte a Castel Nuovo, la prima offerta dal marchese di Bayona, l’ultima dal principe di Piombino nel 1681, e d’una corrida a Mergellina il 25 agosto del 1685 per celebrare l’onomastico della regina.

fonte: historiaregni.it-M. A. Visceglia, Il viaggio cerimoniale di Carlo V dopo Tunisi, 2001

CONSIGLIATI PER TE