Calcio Napoli e cultura Napoletana

Valeri continua la sua farsa. Sarri è nelle sue mani…

Valeri continua la sua farsa. Sarri è nelle sue mani…anzi nel suo referto. Il tecnico azzurro potrebbe subire una squalifica per aver gridato vergogna all’arbitro.. (qui)

di: Roberto Ventre il Mattino

Valeri continua la sua farsa

«No,non ho nulla di cui scusarmi. Non ho sbagliato niente». queste le paorle di Valeri all’indomani delle polemiche su Juve-Napoli.

Valeri sembra aver preso l’abitudine di creare caos a Napoli. Era sempre lui  l’arbitro del famoso Napoli-Inter di Coppa Italia in cui Sarri e Mancini si scambiarono insulti di ogni tipo ( e il tecnico toscano è stato per questo squalificato per due giornate).

De Laurentiis tornerà nelle prossime ore e toccherà a lui farsi portatore della protesta ufficiale del club azzurro con Nicchi, il presidente degli arbitri, e coni vertici della Lega Calcio. Il patron era il più furioso: è stato proprio il numero uno azzurro a dare lei ndicazioni via telefono di rompere il silenzio stampa per urlare in diretta tv il proprio sdegno. Era importante, peraltro, dare anche un segnale alla squadra, che si è sentita presa in giro dalle decisioni di Valeri e della mancanza, nella sintesi televisiva, del rigore su Albiol negato dall’arbitro romano.

Proprio a Roma ieri sera durante il derby è accaduto un episodio analogo a quello che ha visto protagonista Reina.

 

Pensare che Valeri sognava di fare il portiere. A 15 anni era il numero uno della Vigor Perconti, club della periferia est di Roma. Juventus-Napoli era un test molto importante per lui anche in vista dei prossimi incroci con bianconeri e azzurri, sotto osservazione del designatore Messina. Molto deciso, arbitro di personalità, comunicazione essenziale con i calciatori. Allo Juventus Stadium ha steccato, una serata da dimenticare.

CONSIGLIATI PER TE