Calcio Napoli e cultura Napoletana

Una traversa, un palo e un salvataggio a porta vuota all’ultimo respiro: Sassuolo-Napoli si racconta così

Gol di Mertens e Milik al Mapei Stadium. Azzurri che colpiscono due pali


Di Bruno Marra per la SSC Napoli

Reggio Emilia – Una traversa, un palo e un salvataggio a porta vuota all’ultimo respiro. Sassuolo-Napoli si racconta in questi tre episodi che spostano sensibilmente l’equilibrio della sorte dalla linea azzurra a quella nero-verde.
Una traversa di Mertens su una splendida punizione, un palo di Insigne dopo una percussione da assoluto campione e poi al 92′ Cannavaro non diventa “core ‘ngrato” ma una versione molto simile salvando davanti alla porta vuota un pallone che avrebbe sancito il successo. Finisce 2-2, segna la 22esima rete in campionato Mertens e soprattutto torna al gol Milik dopo 7 mesi. Non basta la M2 azzurra però per abbattere un Sassuolo molto combattivo, ma certamente graziato in trincea dalla fortuna e dall’imponderabilità del pallone. Il Napoli di contro dà grande prova di carattere reagendo al sorpasso emiliano, pareggiando con Arek, appena entrato, nel finale e provandoci fino allla fine con tantissima forza e convinzione.
Resta il sesto risultato utile degli azzurri in campionato che proseguono la loro marcia positiva da due mesi consecutivi. Si ricomincia domenica a San Siro: Inter-Napoli. L’ultima notte di aprile che prelude all’emozionante rush finale…
CONSIGLIATI PER TE