Calcio Napoli e cultura Napoletana

Steve Mc Curry il piu’ grande fotografo del mondo” Napoli è unica resto a fotografarla”

Steve Mc Curry il piu’ grande fotografo del mondo” Napoli è unica resto a fotografarla”. Il grande reporter internazionale, autore del celebre scatto della “ragazza afgana”, è in mostra da oggi al prossimo 12 febbraio

Di: Paolo De Luca La Repubblica

THIS HIS place? It’s unique”. Così definisce Napoli, l’uomo che ha visto e fotografato ogni anima del mondo: «Napoli è unica resto a fotografarla, questa città un posto unico al mondo. Con un suo spirito».

Steve Mc Curry non ha dubbi, e aggiunge di avere un sogno: «Tornerò qui. E ci resterò per settimane. Voglio studiare a fondo la città. E fotografarla». Il grande reporter internazionale, autore del celebre scatto della “ragazza afgana”, è in mostra da oggi al prossimo 12 febbraio nelle sale al secondo piano del Pan di via dei Mille.

Da oltre trent’anni, Mc Curry cattura volti. Sguardi, espressioni, gioie e dolori. E colori. Dai conflitti in Medio Oriente, all’ Holi Festival in India, passando per il Tibet e l’Africa, fino alle Torri gemelle di Manhattan, l’11 settembre 2001. Nei suoi lavori alterna guerra e pace, raccontando la vita, quindi le persone. Ed i mondi che le circondano. Anche per questo «mi sento attratto da Napoli – riprende -. È un posto che racchiude arte, storia. L’ho visitata per la prima volta nel 2010: mi piace osservarla a piedi, passeggiando nelle strade del centro antico». Un affetto ricambiato: ieri, in centinaia hanno partecipato all’incontro nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino.

Steve Mc Curry il piu' grande fotografo del mondo" Napoli è unica resto a fotografarla"

 Le prime immagini visibili sono quelle in bianco e nero del 1979 in Afghanistan, sulla guerriglia dei ribelli mujaheddin contro l’invasione russa. E ancora, una carrellata di umanità dai più svariati angoli del mondo: dallo Sri Lanka, al Mali, fino al Giappone post tsunami, New York, il “presepe” di Herat e la Cambogia.

Ci sono i volti di Robert De Niro e del premio Nobel Aung San Suu Kyi. E, naturalmente, c’è lei: Sharbat Bibi, la ragazza afgana dagli occhi verdi, sia nella prima immagine del 1984 che in quella del 2002. La donna è stata appena arrestata a Peshawar, con l’accusa di falsificazione del documento di identità.

Mc Curry, da anni in contatto con lei, ha già dichiarato di essere pronto a sostenerla. “Senza Confini”, biglietto 11 euro, è visitabile ogni giorno tranne il martedì, dalle 9.30 alle 19.30, d domenica fino alle 14.30.

CONSIGLIATI PER TE