Primo Piano

Stefano Gabbana: “Maradona è un morto di fame”

Pesante post di Stefano Gabbana su Maradona: ” è un morto di fame“. Il popolare stilista è stato citato in giudizio dal Pibe per aver sfruttato la sua immagine senza autorizzazione.

NAPOLI- Stefano Gabbana in guerra con Napoli. il grande stilista  è in rotta di collisione con la capitale del sud, una guerra a suon di parolacce e post.

PERCHE’ GABBANA CE L’HA CON NAPOLI?

Non è piaciuto a tutti i napoletani lo spot del nuovo profumo di Dolce e Gabbana girato nei vicoletti di Napoli nella zona del centro storico. Protagonisti della pubblicità sono le star della famosa serie tv “Game of Thrones”: Emilia Clarke e Kit Harrington, celebri attori molto apprezzati dai fan. Quello che però ha destato, polemica subito dopo la pubblicazione dei video, è stata un’immagine stereotipata della città infatti sulle note di “Tu vuò fa l’americano” di Renato Carosone, i protagonisti passeggiano tra vicoletti in confusione, pizza, spaghetti ed eccessivo calore.

LA REAZIONE DELLO STILISTA

A Stefano Gabbana deve essere salito il sangue al cervello e, senza sentire nessuno, ha risposto sul suo profilo Instagram. Ha così pubblicato delle storie evidenziando i commenti negativi e offendendo i napoletani con frasi del tipo: “La prossima volta col cazzo che vengo a Napoli a farvi pubblicità! Brutta gente”, “Siete lo schifo d’Italia”.

aRRIVA IL post di Stefano Gabbana su Maradona

Lo stilista lascia facebook e si affida ad Instagram, e proprio sul social delle foto per antonomasia lo stilista attacca Diego Armando Maradona: “ è un morto di fame” suscitando le ire dei follower ma meritandosi il like di Wanda Nara...

Pesante post di Stefano Gabbana su Maradona: " é un morto di fame". Il popolare stilista è stato citato in giudizio dal Pibe

CARO GABBANA NON HAI CAPITO NULLA

Napoli è un’altra cosa, più vera, più attuale, altro che vaiasse e pizze surgelate e signore sovrappeso con i bigodini fatti con i cartoni interni dei rotoli di carta igienica.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.