Calcio Napoli e cultura Napoletana

Sarri: “Gara straordinara, ma certi episodi mi hanno fatto capire che dobbiamo crescere. Ringrazio i tifosi per lo striscione, meritano un regalo!”

Un Maurizio Sarri, non  completamente soddisfatto commenta la vittoria contro il Cagliari:

“Abbiamo fatto una gara straordinaria, con due episodi che mi fanno riflettere sul fatto che dobbiamo ancora crescere. Nel primo tempo su dieci occasioni abbiamo segnato un solo goal e nel finale abbiamo preso gol in una gara che avevamo dominato. Con quell’atteggiamento alla fine rischi sempre di prendere goal. Giusto uscire arrabbiati dal campo come ha fatto Reina per quell’episodio finale, consapevoli comunque di aver fatto una grande gara”.

Sullo striscione esposto dalla curva B

“Mi sento di ringraziare tutti i napoletani, sono sempre stato circondato da affetto perché mi hanno fatto sempre sentire importante. Li ringrazio per lo striscione che mi hanno dedicato, li devo ringraziare sempre. Sicuramente meritano un regalo, ma oltre i numeri credo che questa squadra regali emozioni”.

Su Mertens

Su Dries non ci sono tanti aggettivi, sembrava un giocatore straordinario già da esterno ma da centrale ci ha fatto vedere ancora di più. Ha numero incredibili e se lo merita, togliendogli da dosso l’etichetta di giocatore che potesse essere decisivo solo a gara in corsa. Sta dimostrando che tutti ci eravamo sbagliati e che lo avevamo sottovalutato”

Vantaggio sulla Roma

“Sento ancora di avere un punto in meno della Roma e se i giallorossi le vincono tutte arrivano secondi. Non sono d’accordo su chi dice che nostro calendario sia più agevole, giocheremo contro Torino e Sampdoria fuori e contro la Fiorentina che a noi ha sempre creato grandi difficoltà”.

Il secondo posto vale lo scudetto?

“Il secondo posto vale la Champions diretta, per le società è un aspetto molto importante. Il terzo posto ti mette a rischio. Per quanto mi riguarda il primo posto è un’altra storia”

CONSIGLIATI PER TE