Sacchi alla Gazzetta dello Sport: “Senza top player e risorse. Sarri ha già vinto.”

Arrigo Sacchi parla alla Gazzetta dello Sport: "Il gioco e il miglioramento di alcuni calciatori. Sarri ha proiettato il Napoli nel futuro senza risorse e senza top player"

L’ex tecnico del Milan, Arrigo Sacchi, parla alla Gazzetta dello Sport di Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri. Ecco le sue considerazioni:

“La Juve a tratti fa pure gran calcio, ma poi non appena fa gol si ferma. Questa storia che conta solo vincere, non dico che la deve finire, ma ridimensiona un pò Allegri. Max è uno dei più bravi allenatori italiani di tutti i tempi. E’ bravissimo ad innalzare al massimo la qualità dei suoi. Ma io vorrei che, oltre alle qualità, innalzasse anche i valori. Vorrei che facesse emozionare col suo calcio. Non sarebbe solo un vincitore, ma un degno vincitore. Altrimenti, si è vero lascia di sè le vittorie, ma niente in termini di idee innovative riguardo il calcio. Sarri? Ma Sarri ha già vinto. Fa un calcio bellissimo, e lo scudetto sarebbe un giusto premio per il calcio che esprime. Ha migliorato alcuni calciatori come Insigne, Ghoulam, Koulibaly, Mertens. Senza risorse e senza top player è capace di far vedere tanta roba. La differenza con la Juve è tanta. Non può sottrarre i 36 gol di Higuain e non può inserire alternative come Cuadrado, tanto per fare un nome.”

CONSIGLIATI PER TE