Calcio Napoli e cultura Napoletana

Ronaldo avrei voluto giocare con Maradona. Questo potrebbe essere l’anno del Napoli

Avrei voluto giocare con Maradona e essere allenato dal comandante Mourinho. Questo potrebbe essere l’anno del Napoli. Contro il Real il calcio del Napoli è stato meraviglioso.

Di ANDREA ELEFANTE GDS

Ronaldo “il fenomeno” ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello sport. Il brasiliano ha ripercorso i trascorsi interisti, quando era il numero 1 assoluto a livello mondiale e ha fatto i complimenti al Napoli di Sarri palesando anche il suo sogno nel cassetto: “giocare con Maradona

Ronaldo avrei voluto giocare con Maradona

 I rimpianti: uno da cui avrebbe voluto essere allenato e uno con cui avrebbe voluto giocare. «Mourinho: tutti ne parlano come di un grande comandante, mi incuriosisce immaginarmi a obbedirgli. E il giocatore, beh… Maradona: ci saremmo divertiti tutti, no?».

Questo potrebbe essere l’anno del Napoli, oppure la Juve resta favorita?

«Dire che è favorita non significa che vincerà ancora di sicuro. Magari troverà l’ultimo step di maturazione il Napoli, che ho visto giocare un calcio meraviglioso proprio contro il Real. Sicuramente il miglior calcio d’Italia dal punto di vista della bellezza»

Il futuro di Ronaldo?

«Spieghiamoci bene: io a Madrid sto da dio, Florentino mi ha appena rinnovato di un anno il contratto da ambasciatore del Real e non c’è bisogno che spieghi cos’è il Real. Però mi sento pronto per un’esperienza diversa, chiamiamola gestionale, e per questo sto valutando l’opportunità di acquistare una società di Segunda Divisiòn: ci sono un paio di opzioni, vorrei mettermi alla prova.

Un po’ come ho fatto con le Ronaldo  Academy, le mie scuole calcio che sto creando in tutto il mondo. In Cina hanno avuto un impatto straordinario: per ora ne sono nate trenta, dodici già operative. Oggi lavorare con la Cina significa avere opportunità illimitate: è una delle grandi frontiere del futuro»

 

CONSIGLIATI PER TE