Retroscena: In estate Insigne voleva portare Immobile al Napoli

In estate Insigne voleva portare Immobile al Napoli. Tavecchio avrebbe dovuto parlare con De Laurentiis: ma il club era già su Milik.

Di: IL MATTINO

Insigne voleva portare Immobile al Napoli

NAPOLI-Legati da quando erano i pilastri del Pescara di Zeman , Insigne e Immobile avevano sperato di riunirsi nella scorsa estate.

C’erano stati contatti tra il Napoli e i due procuratori dell’attaccante di Torre Annunziata, Alessandro Moggi e il napoletano Marco Sommella.

Esaurita la seconda esperienza a Torino, Ciro era tornato al Siviglia ma forte era il desiderio di non allontanarsi dalla serie A. E magari di riabbracciare Insigne,con cui aveva condiviso la straordinaria esperienza nel Pescara di Zeman, serie B 2011-2012: dopo la promozione, le loro strade  si erano divise.

Insigne voleva portare Immobile al Napoli. Se ne parlava anche nel ritiro della Nazionale a Montpellier, durante gli Europei in Francia. E si racconta che un pomeriggio, dopo una partita a boccette col presidente federale, Insigne chiese proprio a Tavecchio di sondare la disponibilità di De Laurentiis per l’acquisto di Immobile.

Il Napoli, che ancora non aveva ricevuto richieste per Higuain, si era mosso intanto per un altro attaccante, il ventiduenne polacco Milik, pagando per il suo cartellino 32 milioni all’Ajax.

E Immobile? Dopo alcuni sondaggi, a fine luglio – proprio mentre si formalizzava il trasferimento del Pipita dal Napoli alla Juve per 90 milioni pagabili in due tranche – sarebbe passato alla Lazio. Anche in questa stagione, Ciro non ha sbagliato un colpo. Ha segnato 21 reti con la Lazio e 6 con la Nazionale. l’Italia è l’unica squadra in cui possono giocare insieme Ciro e Lorenzo: adesso sperano di regalarsi il Mondiale in Russia.

Potrebbe piacerti anche