Calcio Napoli e cultura Napoletana

Spazio tennis denuncia un atto di censura!

Spazio tennis denuncia un atto di censura.E’ questa la stampa che ci piace, quella che non ha paura di dire la verità, quella che racconta i fatti e non le opinioni.

Silver Mele  in questo è un grande esempio. giornalista umile e preparato, grande conoscitore di calcio ma anche di Tennis. E Proprio dal suo sito www.spaziotennis.it è partita la denuncia.

Ecco cosa scrive spazio tennis:

Spazio tennis denuncia un atto di censura!

Accade anche questo nella nostra città. Una storia di invidia e miseria che va raccontata a chi solitamente fruisce dell’informazione e del lavoro di Spaziotennis.

Premessa: i numeri dei clic sono prossimi alla cifra tonda di 150mila. Questo gratifica l’idea iniziale e l’impegno, che non è più solo il mio, ma anche quello di ragazzi della redazione che con immensa passione lavorano quotidianamente al sito, alla tv e al giornale (ogni mercoledì sul Roma c’è Spaziotennis).

E’ evidente che questo possa dar fastidio a chi, storicamente abituato a pratiche marchettare e noto per la mediocrità di un lavoro “dettato” dal padrone di turno, con la vigliaccheria crede di poter rallentare la corsa dell’impegno e della qualità.

Ecco i fatti. Gli amici del Tennis Club Napoli, eccezionale ed elegantissimo punto di ritrovo per il tennis nostrano, hanno avuto la colpa grossa di pubblicare lunedì sera sulla pagina fb ufficiale del club un post che richiamava il focus sulla serie C maschile, trasmesso nel corso della trasmissione televisiva “Tennis Review”.

“Grazie a Silver Mele e a Canale 8 per un lavoro che gratifica il tennis campano e le vicende del nostro sodalizio”: ecco quanto recitava un post che ha avuto durata di un paio d’ore.

Prima di scomparire, cancellato in fretta e furia da un’inattesa e incomprensibile censura.

Facendo il giornalista di professione ho preso ad indagare. Temevo si potesse trattare della decisione di un dirigente e questo mi avrebbe fatto davvero dispiacere. Ma non era possibile, conoscendo lo spessore, l’eleganza e le ampie vedute di soci che rappresentano i punti più alti della nostra società. E poi tra i consiglieri figura anche Lilli Albano, donna eccezionale e presidente di Canale 8, l’emittente per la quale mi onoro di lavorare.

Doveva esserci stato naturalmente lo zampino di un mediocre e vile, abituato ad agire alle spalle. Il solito, anacronistico e triste personaggio.

Infatti  il pippero occhialuto ha urlato al telefono tutta la propria frustrante rabbia su uno dei ragazzi della squadra, pretendendo che il post venisse cancellato: come era stato possibile? Il nome dell’avversario tanto detestato e dell’emittente televisiva che sta proponendo il tennis senza tangenti celebrato in maniera così amichevole dai ragazzi del TC Napoli? Laddove il pippero da anni butta fumo negli occhi?

La conclusione: il post è stato cancellato e il pippero arrogante si sarà anche illuso di essere rispettato e potente. Provvederemo a comunicarlo a quanti effettivamente contano nel circolo cittadino che per estrazione e contenuti si propone da sempre di tutelare dedizione e qualità al lavoro. In realtà la disperazione delle sue vigliaccate non condurranno il pippero lontano dalla fine segnata. Oggi non c’è più spazio per le chiacchiere, oggi fanno testo soltanto i numeri. Quelli dei clic, quelli dei mi piace, specchi fedelissimi di consensi che non si acquisiscono con marchette, leccate e pugnalate alle spalle ma con la passione sincera per il movimento. Ma questo lo capirai o lo starai già capendo con i consensi, quelli che non hai, che poi trasformano la tua amarezza in arrogante reazione.

Ad ogni modo non ti smentisci mai: lascio stare il codice deontologico del giornalista e vado alla sostanza delle cose. Quando diventerai uomo? Vuoi fare la competizione? Benissimo, facciamola ad armi pari. Sai che goduria leggere dei tuoi quizzoni…

C’è poco da fare, il tuo modo di giocare a tennis esprime perfettamente l’ibrido che sei.

Stammi bene e curati il fegato, senza stress amico mio ma con la nostra censura…

La nostra redazione applaude il collega Mele e tutto lo staff di spaziotennis.it.

Ecco l’articolo originale: LA CENSURA DEL PIPPERO OCCHIALUTO

CONSIGLIATI PER TE