napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

CorrSera. Napoli verso il record storico. Gli azzurri meglio della Juventus

Il Napoli verso il record storico. Il fattore campo è ormai un ricordo In Italia si viaggia col 36 per cento di vittorie esterne, record nazionale. Gli azzurri meglio della Juventus.

RECORD DI TRASFERTE

Tendenza. Nessun torneo europeo regge il passo del nostro campionato, come segnala il Corriere della Sera, 107 i segni “2” sulla schedina in questo campionato di Serie A. Più di 1 partita su 3 finisce con la vittoria della squadra che gioca in trasferta. Le vittorie in casa sono state 129, i pareggi 64. Il record di vittorie in trasferta in Serie A si è registrato la scorsa stagione: 116 successi, ma è un dato destinato ad essere superato. La proiezione, infatti, è sopra le 130 gare.

NAPOLI VERSO IL RECORD STORICO

86% la percentuale di punti in trasferta ottenuti dal Napoli in questo campionato: 39 su 45, dunque 12 vittorie e 3 pareggi, meglio anche della Juventus, ferma a 38 punti.

CANNONIERE 

Il bomber in trasferta è Ciro Immobile che ha segnato 15 delle sue 26 reti fin qui segnate lontano dall’Olimpico: dunque il 58% delle marcature.

BONINSEGNA: «CAMBIATA LA MENTALITÀ».

Fino a 30 anni, il campionato 1987/1988, 1 partita su 6 finiva con il segno 2. Qualcosa, dunque, è cambiato. Semplicemente è cambiata la mentalità, racconta Roberto Boninsegna, storico attaccante di Inter e Juventus: “Ai nostri tempi anche le squadre più forti fuori casa puntavano onestamente al pareggio, che in fondo valeva metà vittoria, oggi con i tre punti è tutto cambiato”.

FATTORI PSICOLOGICI 

Dunque ci sono ragioni psicologiche e ambientale che hanno cambiato il modo di giocare in trasferta. Secondo una ricerca di Sports Illustrated, la vera ragione del fattore campo, più che lo stress da viaggio, sarebbero gli stessi arbitri.

NESSUNO IN EUROPA

E in Europa cosa accade? Nessuno nel Vecchio Continente che conta ci sta dietro, quanto a segni “2”: in Premier League e in Bundesliga sono al 28%, Liga e Ligue 1 al 30. Anche questo ha contribuito a rendere il finale di campionato in A decisamente più appassionante rispetto agli altri campionati.

 

CONSIGLIATI PER TE