Il Mattino – De Laurentiis chiede pene severe per 5 calciatori. Il patron blocca gli stipendi. I dettagli

de laurentiis calciatori

De Laurentiis applica la linea Dura verso gli ammutinati. Il presidente chiede pene più severe per 5 calciatori. Stipendi di Ottobre bloccati.

In attesa della risposta sul campo, il Napoli continua a vivere il suo peggior momento. Il patron Aurelio De Laurentiis dagli Usa, è in costante contatto con Carlo Ancelotti.  Il presidente del Napoli non ha intenzione di perdonare l’insubordinazione dei suoi “dipendenti”.

Secondo quanto riporta l’edizione odierna del quotidiano il Mattino, Aurelio De Laurentiis non vuole fare sconti ai giocatori del Napoli. Il presidente non ha ancora erogato gli stipendi di ottobre. Un ritardo di diversi giorni rispetto a quelle che sono le abitudini della società.

De Laurentiis non ha pagato l’ultima mensilità perché è in attesa di conoscere le decurtazioni che deciderà il Collegio Arbitrale. Non ha intenzione di tendere la mano ai ribelli, che di par loro sono infastiditi.

I veterani sapevano che De Laurentiis avrebbe reagito così e non sarebbe stato tenero. Ora sono in attesa di conoscere l’entità delle multe, con la speranza che siano uguali per tutti, ma questo si saprà solo al momento della notifica.

Il Napoli si muoverà su un doppio binario: istanza di arbitrato con ammenda per violazione dell’accordo collettivo e poi l’azione legale per i danni d’immagine.

Anche per  la Gazzetta dello sport, De Laurentiis è pronto a usare il pugno duro verso i calciatori del Napoli, l’ammutinamento, per il patron dei partenopei è stato un gesto. In tanti si stanno già muovendo avendo attivato i rispettivi legali.

Nella ricostruzione della notte dell’ammutinamento, sono stati individuati 5 calciatori del Napoli, quali maggiori responsabili: Callejon, Mertens, Insigne, Allan, e Koulibaly i principali responsabili della disobbedienza.

Ed è per loro che De Laurentiis è orientato a chiedere le pene più severe in attesa poi che si arriverà a giugno, al termine della stagione, per la resa dei conti. Loro cinque verranno messi sul mercato e ceduti al miglior offrente. I primi due sono a scadenza di contratto e potrebbero essere ceduti già sul prossimo mercato di gennaio, riferisce il quotidiano sportivo. La situazione in casa azzurra resta molto tesa, oggi la gara contro il Milan.