Montella e le sue sconcertanti parole dopo la sconfitta con la Juventus

Montella nonostante la ‘dubbia’ sconfitta perdona gli arbitri e rilascia delle sconcertanti dichiarazioni.

“Mi dispiace di quanto accaduto nel finale di partita. Chiedo scusa a nome dei ragazzi per quello che è successo capisco la loro rabbia, ma queste cose non servono. Il rigore? Ho chiesto a Doveri delle spiegazioni, ma non mi ha risposto è arrivato Massa e mi ha detto che il rigore lo ha dato lui, cosa strana visto che era distante e coperto da tre uomini. Ma va bene, gli errori ci possono stare, spero solo che poi questi errori ci siano anche a nostro favore”.

Questa è una parte delle dichiarazioni che Vincenzo Montella ha rilasciato a Sky Sport. Dichiarazioni che, per il tecnico rosso nero, sono volte a rasserenare gli animi dei tifosi milanisti, ma che fanno storcere il naso ad altri tifosi.

A colpire non sono le parole iniziali, ma quelle finali. Sperare nell’errore a favore è un’idea sbagliata, antisportiva che non ti compensa dell’errore subito, ma lo scarica su un’altra squadra. Questa mentalità del calcio dell’errore giustificato è ormai fuori moda, non fa nemmeno più notizia. Gli errori che generano tanti dubbi non fanno altro che gettare fango e ombre su questo sport ormai senza valori morali e di giustizia. Non bisogna nascondere l’errore, ma evidenziarlo. E augurarsi di avere un favoreggiamento nelle prossime gare equivale accettare e promuovere questo circolo vizioso.

Forse non era questo l’intento di mister Montella, ma nell’attuale mondo del calcio, sopratutto in Italia, tale dichiarazioni non placano, ma agitano gli animi.

Non si deve invocare l’errore a favore, ma la corretta esecuzione di tutti match. Queste sarebbero state le parole giuste in un campionato giusto, ma purtroppo non è questo il caso.

Potrebbe piacerti anche