napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

CORRIERE: Milan-Reina divide il tifo azzurro

Doveva andar via 7 mesi fa al Psg: poi restò. A giugno sarà addio

Milan-Reina divide il tifo azzurro. La scelta in chiave futura spacca il popolo social. E intanto Pepe domani torna nel suo San Paolo. Le visite a Milano all’indomani dello 0-0 con l’Inter hanno scosso l’ambiente. Ma per lui fino a giugno sarà solo Napoli. Ecco cosa scrive il Corriere dello Sport.

MILAN-REINA

La partita dopo la tempesta mediatica. O meglio, dopo l’intempestiva pioggia rossonera di notizie che neanche un ombrello ha potuto contenere: lunedì Pepe Reina s’è sottoposto alle visite mediche con il Milan, la sua nuova squadra dal 1° luglio, e poi è tornato a Napoli a preparare la s­fida con il Genoa. E la prima al San Paolo da milanista in pectore: diritto del club non prolungargli il contratto e diritto suo legarsi ad altri, certo, ma la s­fida di domani, per uno che con il popolo salta e canta sotto la curva, non potrà mai essere come le altre.

PEPE TORNA NEL SUO SAN PAOLO

E allora, un giorno all’improvviso: adios. Cioè, non ancora: anche perché prima di affrontare qualsiasi argomento è bene sottolineare un concetto: nessuno, neanche l’ultimo membro del mondo azzurro, è mai stato scosso da dubbi in merito alla professionalità di Pepe e alla sua partecipazione emotiva al patto, e dunque alla missione, che il Napoli tutto, a cominciare da lui, ha intrapreso sin da luglio. In sintesi: Reina vuole lo scudetto come e più di prima e ­ fino alla ­ fine darà ogni cosa per realizzare il sogno di un’intera città insieme con i suoi compagni. Punto.

REINA SPACCA IL POPOLO SOCIAL

Detto questo, resta anche la realtà parallela scritta a Milano lunedì dopo l’Inter. Una sorta di antipasto-derby, a questo punto, che ha spaccato la Napoli social: tra le visite e la piani­ficazione del futuro milanista, il web ne ha raccolti di pro e contro. Però, ci sono ancora dieci però azzurri: dieci gettoni da collezionare con Sarri e soci prima di salutarsi sul serio, a cominciare dalla s­fida di domani con il Genoa.

CONSIGLIATI PER TE