napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

“Se me lo date lo sputo in faccia” Maradona risponde alle voci sul compenso .

Diego riceve la cittadinanza napoletana

Maradona risponde alle voci sul compenso per ricevere la cittadinanza onoraria dal comune di Napoli. In rifermento ai 300mila euro Diego non le  manda a dire.

REDAZIONE NAPOLIPIU.COM

Maradona risponde alle voci sul compenso .

“Se me lo date lo sputo in faccia…”  Maradona risponde alla domanda della giornalista  Veronica Becivenga:

“Giuro su mia madre che a me nessuno è venuto a parlare di soldi. Quando mi hanno chiesto di venire per la cittadinanza, ho subito risposto di sì. Ma perché si deve andare in un posto e chiedere dei soldi sempre? Perché la società è malata. Pensateci su. Per farmi cittadino illustre è possibile che chiedessi soldi? Io ho preso i miei soldi quando giocavo a calcio. Ora i miei introiti sono a Dubai.

Questo però non mi sorprende perché, quando ci fu la partita d’addio di Maradona, s’era detto che io avessi chiesto cinque miliardi. Sembra una barzelletta. Non esistono i soldi qua. Chi pensa il contrario è malato di testa e pensa solo ai soldi. Se non lavori è dura averne. Mi piacerebbe avere un faccia a faccia con chi ha detto che io ho preso 300mila euro per venire qui. Se me lo date lo sputo in faccia…”

Mauro racconta Maradona: ” Al suo matrimonio arrivò una bionda che mi disse Diego mi ha dato ordine di farti felice”

 

Innanzitutto la dedica alla signora tota

Questa cittadinanza è per mia mamma, per mio padre e per tutti i napoletani. Io mi ricordo il San Paolo pieno, purtroppo non l’ho visto più… Dopo quello che è successo a Torino (riferimento ai feriti del 3 giugno scorso a piazza San Carlo), e per quello che sta succedendo nel mondo, ringrazio chi ha reso possibile questo evento. Domani sarà per me un giorno di quelli che non si dimenticano mai più. Se qualcuno ha detto che io sono tornato qua per tanti soldi, non è così: io la cittadinanza l’ho guadagnata in campo».

 

Poi sulla dieci a Insigne

«Numero 10 a Insigne? Se fa più gol di me, se la metta! Scudetto l’anno prossimo? Magari, hanno l’esperienza giusta per non perdere punti che non vanno persi. Perché ci sono punti che il Napoli ha perso quando non doveva, altrimenti eravamo campioni noi quest’anno. Credo sia il momento giusto per Sarri, Reina, Insigne, Mertens e gli altri. Possono dimostrare che il Napoli senza quegli squadroni che avevamo nei miei anni può vincere lo scudetto».

Per concludere una battuta sul record di Hamsik

Spero che non ne faccia due, ma ne segni quattro. I record sono lì per essere battuti. Faccia venti gol Hamsik, se questo aiuta il Napoli a vincere. Non c’è nessun problema, anzi, sono molto felice. Gli manderò le mie congratulazioni”.

Siani sbotta: “Ora basta! Non pago Maradona e non sarò sul palco”

 

CONSIGLIATI PER TE