napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

LAVORI AL SAN PAOLO: ALLARME ROSSO, SCADE IL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ’ DELLO STADIO

Il club si cautela con Palermo

Scade il certificato di agibilità Uefa per lo stadio di fuorigrotta. Fermi i lavori  al San Paolo per modernizzare la struttura. Eventuale alternativa? Le gare interne a Palermo…

di Donato Martucci CdM

Scade il certificato di agibilità

È l’ottava volta consecutiva che il Napoli approda in Europa. Ma neppure quest’anno, al 30 giugno, il club azzurro può indicare il San Paolo come stadio in cui giocherà la prossima Champions e il campionato.

Già, all’Uefa e alla Lega l’incartamento inviato dalla società indica come impianto che ospiterà le gare casalinghe il Barbera di Palermo.

Si dirà: siamo alle solite. Già. Il certificato di agibilità dello stadio di Fuorigrotta anche quest’anno non è arrivato nei tempi richiesti dal Napoli. Il Comune non è riuscito a completare l’iter burocratico in tempo utile per consentire al Napoli di inoltrare all’Uefa la documentazione completa, con tanto di certificato di agibilità.

Gara del playoff a rischio

E quindi il rischio è che per la gara del playoff si debba volare in Sicilia (ma a rischio è anche l’amichevole del 10 agosto con l’Espanyol).

Il Napoli non ha a tutt’oggi un documento che possa attestare che si siano stati svolti i lavori per i sediolini dell’impianto di Fuorigrotta cosi come richiesto dall’organismo calcistico europeo. Un tormentone che si ripete ormai da diversi anni e che non trova una soluzione.

Licenza Uefa per l’agibilità dello stadio

L’assessore allo sport del Comune, Ciro Borriello, è impegnato nell’organizzazione dell’evento per il conferimento della cittadinanza onoraria a Diego Armando Maradona e anche a reperire nuovi fondi a Roma per gli impianti sportivi cittadini che versano in condizioni disastrose.

Di sicuro il comune sarà costretto a chiedere una nuova deroga all’Uefa in attesa dei lavori all’interno dello Stadio San Paolo.

Lavori al San Paolo fermi

Finora è stata ristrutturata la Tribuna stampa e creati nuovi bagni all’interno. Inoltre i lavori hanno riguardato gli spogliatoi degli ospiti e il tunnel che porta al campo. Nulla più e i lavori al San Paolo sono fermi.

Il prossimo passo saranno le Curve ma non prima della prossima stagione. In estate, infatti, non sono possibili altri interventi perché il Napoli giocherà a metà agosto i preliminari di Champions League. Con l’inizio della nuova stagione dovrebbero partire i nuovi lavori. In particolare occorrerà risolvere anche i problemi relativi all’ illuminazione. Da una verifica, infatti, il San Paolo non rispetta gli standard.

Sia chiaro: il certificato arriverà nelle prossime settimane. Ma i tre delegati dell’Uefa dovranno ritornare a Napoli, fare un altro sopralluogo, verificare le cose indicate nella certificazione. Insomma, il solito calvario burocratico.

 

 

 

CONSIGLIATI PER TE