Calcio Napoli e cultura Napoletana

L’appoggio incondizionato dei tifosi napoletani in 4000 a Sassuolo

L’appoggio incondizionato dei tifosi napoletani in 4000 a Sassuolo. Quattromila tifosi già pronti per sostenere gli azzurri. Inizia la rincorsa al secondo posto.

Di: Donato Martucci CdM

L’appoggio incondizionato dei tifosi napoletani

NAPOLI  All’andata il gol di Defrel gelò il San Paolo: fini 1-1, ma il Napoli questa volta non può fermarsi: c’è la rincorsa al secondo posto che vale la Champions diretta. Gli azzurri vanno a Reggio Emilia, contro il Sassuolo dell’ex Paolo Cannavaro e giocano alle 12.30: con una vittoria si porterebbero, almeno per una notte, al secondo posto, mettendo pressione alla Roma che gioca lunedì con il Pescara.

I punti contro le piccole hanno frenato la marcia del Napoli, ma ora è vietato distrarsi, soprattutto perché è la classica gara trappola, che può complicare i piani azzurri. I

l Napoli conosce la pericolosità dell’avversario, sebbene sarà senza due titolari squalificati (Peluso e Politano) e qualche giocatore non al top. Rientrano, però, anche Defrel e Berardi (che ha scontato il turno di squalifica). Non sarà comunque una gara facile e Di Francesco proporrà la solita squadra da battaglia.

Sarri ha un conto in sospeso con gli emiliani, ma ha la consapevolezza che il suo Napoli in trasferta va molto meglio che in casa. In caso di vittoria, infatti, il Napoli inanellerebbe il settimo successo consecutivo esterno. La sindrome delle piccole, però, va superata. La gara d’andata con il Sassuolo è uno dei tanti rimpianti di questa stagione. Una partita dominata al San Paolo, con due punti gettati al vento. Come quelli contro il Genoa a Marassi, o quelli di Pescara.

Sarri, questa volta, ha un’arma in più: la possibilità di lavorare per l’intera settimana, senza l’assillo delle coppe, e la consapevolezza di un gruppo che ha l’obiettivo del secondo posto. Inoltre, avrà l’appoggio incondizionato dei tifosi napoletani: in 3.800 hanno acquistato il tagliando per la sfida di Reggio Emilia. Si sistemeranno nella curva ospiti oppure nei distinti laterali nord. Non ci dovrebbero essere sorprese nella formazione che sarà quella collaudata vista con Udinese e Lazio, ovvero con il tridente leggero: non è il caso di modificarlo o tentare nuove vie che potrebbero rivelarsi infruttuose. Così nemmeno il centrocampo sarà stravolto con Jorginho e Allan che si sono ripresi il posto ai danni di Diawara e Zielisnki.

Dopo due giorni di riposo Sarri ha ritrovato il gruppo a Castel Volturno ed ha allertato i suoi giocatori sulla pericolosità della gara, chiedendo di non lasciare nulla di intentato in questo rush finale che potrebbe regalare la gioia del sorpasso con vista privilegiata sulla Champions.

CONSIGLIATI PER TE