Calcio Napoli e cultura Napoletana

La statistica: Callejon, Hamsik, Insigne. In campo 44 volte su 45

Callejon, Hamsik, Insigne in campo 44 volte su 45. Sono loro gli uomini più impiegati da Maurizio Sarri.

di Fulvio Padulano CdS

Callejon, Hamsik, Insigne

Giocano sempre gli stessi? In alcuni casi ciò corrisponde a verità, poiché ce ne sono diversi che non hanno (quasi) mai staccato la spina, c’è uno zoccolo duro oramai conclamato e conseguentemente anche ripetitivo. E sono quelli su cui Maurizio Sarri ripone fiducia cieca, coloro i quali trovano posto in panchina o restano a casa solo se del tutto impossibilitati da qualche infortunio o, giusto così, per farli (raramente) rifiatare.

Ci sono ben tre “mister 44” se volessimo considerare la cosa dal punto di vista delle presenze, nel senso che ce ne sono soltanto tre in rosa che si sono fatti tutta la corsa (campionato e coppe), saltandone soltanto una delle 45 disputate in questa stagione dal Napoli.

E’ il caso di Callejon,Hamsik, Insigne : sono loro i tre moschettieri delle presenze in campo, gli stakanovisti di cui il tecnico si priverebbe solo in casi eccezionali. E c’è il top dei top sull’argomento in questione, poiché José Maria Callejon non solo è al comando per uscite stagionali (in condominio), ma fra i tre è quello che è stato in campo per più tempo. Ben 3.704 i minuti.

In campo 44 volte su 45 ma Reina è il primatista

Ma poi, se volessimo considerarla solo dal punto di vista dei minuti, c’è Pepe Reina che guarda tutti dall’alto a quota 3.870, anche se il madrileno ne ha disputata una in meno dei suoi tre compagni (ha saltato lo Spezia in Coppa Italia e la Juve in campionato, sostituito da Rafael in entrambe le occasioni).

Mentre per il trio onnipresente: Callejon fuori soltanto contro il Genoa, Insigne (3.328 minuti) a Crotone, e Hamsik (3.559 minuti) con lo Spezia.

Non hanno ancora superato la soglia dei tremila: a partire dal capocannoniere Mertens, che in 41 uscite ha totalizzato 2.802 minuti. Una curiosità: Jorginho e Zielinski hanno quasi lo stesso minutaggio (poco più di 2.100), ma l’italo-brasiliano è sceso in campo per 27 volte ed il polacco per ben 42, confermandosi come mister subentro.

CONSIGLIATI PER TE