Calcio Napoli e cultura Napoletana

La notte del Bernabeu. Real Madrid-Napoli: e venne il giorno

Trepidazione in città per quella che è considerata la partita dell’anno. E venne il giorno di Real Madrid-Napoli

Real Madrid-Napoli, come un regalo da scartare ed essere felici ancor prima di conoscere il contenuto. Mai una notte più stellare. Il fascino e quella consapevolezza di colosso che si ha di fronte. Colosso da combattere, magari come Davide fece contro il gigante Golia. Da combattere con tanta attenzione, ma anche con l’incoscienza di chi conosce bene i propri mezzi. Ci siamo regalati il Real. I migliori. I più titolati. Campioni d’Europa e del Mondo in carica. Mica ca…pperi.

Un premio per il lavoro svolto da tutti in questi anni. Lavoro tecnico, da Rafa Benitez a Maurizio Sarri. Dai calciatori presenti e passati. Dai tifosi, che ci sono sempre stati. E dalla società. Poche ore e l’attesa finirà per dare la parola al Bernabeu. La curiosità di vedere fin dove e come può misurarsi questo Napoli. Le stelle contro il collettivo. La forza dell’individualità contro il gioco più bello d’Europa. Real Madrid-Napoli è iniziata da un pezzo, e forse non ce ne siamo ancora accorti.

Una bella fetta del Bernabeu si colorerà d’azzurro. Diecimila, forse dodicimila. Pronti a portare un pò di Fuorigrotta nel colosso dei blancos. Pronti a gridare the champioooooons e far capire di che pasta siamo fatti. Indipendentemente dall’esito finale, Real Madrid-Napoli è bella da viverla. Bellissimo esserci. Un unico precedente lungo trent’anni (due, considerando l’andata e il ritorno, senza voler contare un amichevole pre campionato di un estate del 2000). Sconfitta con eliminazione che di quel periodo bruciò non poco.

Real che non ha una buona tradizione con le italiane, fatta eccezione per un passaggio del turno ai danni della Roma qualche anno fa. Una squadra che soffre particolarmente quando di fronte si ritrova un’organizzazione di gioco fatta in un certo modo. Un attacco che ti purga appena vuole, ma una difesa che si concede qualche ‘lusso’ di troppo. Un pò come il Napoli. Ma non bastano i numeri per tranquillizzarci o i precedenti a farci sorridere. Quando si parla di Real, tutto si azzera. Il Bernabeu sarà il depositario della verità. L’attesa è prossima alla conclusione. La notte delle stelle sta per iniziare.

CONSIGLIATI PER TE