Higuain-Cavani: la solitudine dei numeri primi!

Higuain e Cavani: due campioni, due talenti così diversi, ma così simili nel Napoli!


di Mariana Di Maio

La sconfitta con gli ucraini del Dnipro, sembra avere la firma soltanto di Benitez e Higuain. Questo ha permesso a qualcuno di richiamre i fantasmi di Mazzarri e Cavani.Ma per curiosità quante Champions League o Europa League abbiamo vinto negli anni passati?

Mettere a paragone Cavani e Higuain, quando le cose vanno male è troppo facile. Il primo ha abbandonato Napoli, non appena ha realizzato che in maglia azzurra non avrebbe mai vinto nulla, l’altro ha lasciato il Real Madrid per Napoli, rifiutando le altre pretendenti. Il talento argentino, non ha mai avuto dubbi e si è buttato in questa realtà completamente diversa da tutte le atre.

Higuain e Cavani, due attaccanti, così forti, così diversi tecnicamente e fisicamente, ma così uguali nel Napoli. El Matador aveva una squadra che giocava per lui rendendolo una macchina da goal, ma nonostante questo ci sono state partite dove sembrava Don Chisciotte. Quella notte così amara allo Stamford Bridge, l’umiliazione ai sedicesimi, con il Viktoria Plzen,  senza dimenticare gare di campionato come Bologna, Chievo, Atalanta, Udinese, Torino, Catania e così via. Ma stiamo parlando del Napoli di Mazzarri o Benitez?

Il Napoli di adesso, non gioca solo per Higuain, ma tutti si aggrappano a lui quando la cosa diventa difficile. Se non sei Maradona o comunque non hai una squadra di livello dietro di te la sfida si fa più che ardua. E così ci si trova a lottare da soli contro tutto e tutti, ma sopratutto se stessi. El Pipita per la prima volta sente il peso di una città su di lui, ne è orgoglioso, ma a volte questo peso ti schiaccia, vorresti fare di più, ma quando il corpo e la testa non ce la fanno tutto è più difficile.

Quindi credete davvero che se al posto di Higuain ci fosse stato Cavani, il Napoli ora sarebbe in finale di Europa League?

© Riproduzione riservata

Potrebbe piacerti anche