Calcio Napoli e cultura Napoletana

Il Mattino: Ghoulam, addio più vicino. Rinnovo difficile per Mertens.

Ghoulam, addio più vicino caccia a un laterale sinistro. Rinnovo difficile per Mertens: trattativa congelata. Il Psg e alcuni club inglesi piombano sul difensore.

Di: Dario Sarnataro

Ghoulam, addio più vicino

Tre azzurri e un unico destino. Lorenzo Insigne, Dries Mertens e Faouzi Ghoulam sono tra gli elementi più importanti della squadra di Sarri, giocatori chiave per gli scherni del tecnico e per il loro intrinseco valore e, ciascuno con situazioni diverse, in trattativa per il (non facile) rinnovo contrattuale.
Protagonisti in questa fase dentro e fuori dal campo, si potrebbe dire ed anche del futuro del Napoli, come sperano i tifosi del Napoli.

Difficile da scrutare il futuro di Ghoulam: il terzino franco-algerino, acquistato dal Napoli nel gennaio del 2014, è uno dei perni della squadra e un pupillo di Sarri, che lo ha plasmato dopo alcune difficoltà iniziali. Il rinnovo di Ghoulam, scadenza di contratto fissata nel 2018, è complicato: il rapporto tra De Laurentiis e l’entourage del calciatore è ai minimi storici, finora la trattativa è ferma e le parti molto distanti. Il Psg e alcuni club inglesi hanno chiesto informazioni sul 26enne specialista di fascia, 127 presenze nel Napoli in tre stagioni e mezza, 29 apparizioni nel 2016-17 delle quali 21 in serie A (20 volte da titolare).
L’alter ego, Strinic, ha avuto spazio in pochissime occasioni, il Napoli si sta guardando intorno per trovare un eventuale erede di Ghoulam, peraltro legato alla maglia e ben inserito nello spogliatoio.

Rinnovo difficile per Mertens

Sembrava a un passo ed invece il rinnovo di Mertens è ora di nuovo in bilico: Dries, attratto dalle sirene cinesi e – soprattutto- inglesi, tergiversa e chiede di più al Napoli. La sua volontà è sempre stata quella di restare in azzurro ma il suo exploit (e le offerte nel frattempo ricevute) hanno messo in stand by la trattativa.

La sensazione è che anche in questo caso servirebbe arrivare intorno ai 3 milioni di ingaggio per i prossimi quattro anni (scadenza2021) per blindare il folletto belga, autore di una stagione straordinaria.

Insigne capitano del futuro

Insigne Lorenzo insigne è capitan futuro, colui che dopo Hamsik porterà i gradi e la fascia e intende diventare nel Napoli quello che è Totti per la Roma.
Dopo i contrasti estivi tra il suo entourage e la dirigenza azzurra le parti si sono sensibilmente avvicinate: la distanza tra offerta del Napoli e richiesta di Insigne è stata quasi colmata e i bonus e qualche concessione sui diritti di immagine potrebbero consentire la chiusura del cerchio, con base fissa di oltre 3 milioni di euro e contratto sino al 2022.

CONSIGLIATI PER TE