Calcio Napoli e cultura Napoletana

Ecco perché le scelte di Valeri hanno pesato tanto

E se Juve-Napoli fosse finita 2-1 o 2-2, chi starebbe facendo le chiacchiere da bar ora? Ecco perché le scelte di Valeri hanno pesato tanto


Il “se” si sa è una particella sgarrupativa, ma in questo caso nasconde più di una grande verità.

Sgarrupativa è stata la prestazione dell’arbitro Valeri, che si dimostra tanto generoso per i bianconeri e tanto severo per gli azzurri. Se il fallo di Koulibaly su Dybala é stato considerato rigore, perché non lo è stato quello di Bonucci e Pjanic su Albiol? Meravigliosa la scelta dell’arbitro di Roma alla concessione del secondo rigore. Reina commette l’errore di ‘toccare il pallone’ e di non smaterializzarsi in un’altra dimensione. Valeri è inflessibile è ammonisce anche Maggio per proteste.
Regolamenti che cercano, nuovamente, di darsi fuoco, dopo non aver ancora capito l’ammonizione di Diawara. Rigore regalato e 3 a 1 per i bianconeri.

Un risultato molto comodo per i bianconeri i quali a Napoli basterà fare il loro solito compitino.

Qualcuno dirà si gli errori arbitrali ci sono ma il Napoli pecca sempre in difesa!Giusta osservazione, ma se la partita fosse finita 2-1 o 2-2 di cosa staremmo parlando? Chiellini avrebbe avuto tutto quella spavelderia e presunzione nel post gara a dichiarare che le polemiche azzurre sono da bar? Cosa sarebbe successo se non fosse stato dato rigore? Lo dico io, tale spavelderia non ci sarebbe stata e le “chiacchiere da bar” sarebbero giunte anche dagli juventini.

Il 3 a 1 mette il Napoli con un piede nella fossa, mentre il 2-1 sarebbe stato perfetto.

Ritornando a chi critica sempre la difesa, le scelte tattiche dell’allenatore e invoca a gran voce i numeri, dicendo che nel secondo tempo il Napoli non ha fatto nulla, rispondo e allora? Signori, ma non siete mai soddisfatti? È da quando c’era Mazzarri che allo Juventus Stadium le prendiamo e il buon Walter non era uno che se la giocava a viso aperto. Da quando c’è Sarri (del quale spesso non accetto determinate scelte), il Napoli almeno prova a giocarsela, costringe la Juve a snaturarsi (come è accaduto nel primo tempo), gli azzurri a prescindere dal modulo non riescono a essere ottimali nella fase difensiva per tutti i 90 minuti, calo di forze, calo di concertazione, calo di quello di volete, ma non era una partita secca e perdere anche solo 2 a 1 non sarebbe stato un dramma, visto la gara di ritorno.

Spesso abbiamo visto giocare benissimo il Napoli e perdere, se ieri fosse finita 2 a 1 o nell’assurdo 2-2 pur giocando male, avrebbe fatto schifo a qualcuno? Quando certe squadre vincevano per 1 a 0 mostrando un calcio pessimo, tutti dicevano l’importante è il risultato, ora che poteva farlo il Napoli urlano allo scandalo? Ripeto non era una partita secca e se anche giocando male il secondo tempo, il Napoli avesse ottenuto un buon risultato non sarebbe stata una tragedia, anzi. Quindi prima di essere tanto critici verso noi stessi bisogna analizzare bene il contesto.

Ora che la rabbia diventi forza e concertazione, che lo strappo societario venga ricucito e che si affronti uniti, partita dopo partita un marzo di fuoco!

>>Leggi anche: Video – Albiol come Ronaldo nel ’98 è un ‘déjà vu’ sconcertante <<

CONSIGLIATI PER TE