Calcio Napoli e cultura Napoletana

Di Natale ha evitato Napoli. Ora il giocatore vuota il sacco.

Di Natale ha  sempre evitato di giocare contro il Napoli. L’ex bomber confessa tutta la verità. Il giocatore svela  ai microfoni di CRC  i retroscena che lo legano alla sua terra.

Di: Redazione

Di Natalenegli ultimi anni  ha  sempre evitato di giocare contro il Napoli: perchè?

“Negli ultimi anni non ho mai voluto giocare al San Paolo per me fare gol a Napoli era come segnare a mio fratello ed è per questo era meglio evitare”

“Perché non ho giocato nel Napoli? Sono napoletano e amo Napoli , ma quella maglia per me era troppo pesante e avevo paura di non fare ciò che invece ho fatto, ma sono un grande tifoso del Napoli”.

“Non ho nessun rimpianto. Grazie all’Udinese ho disputato 2 Mondiali e un Europeo, ho giocato la Champions e non credo che potessi chiedere di più. Forse in un’altra squadra avrei potuto vincere di più, ma ho scelto Udine anche perché la mia famiglia stava bene”.

Anche Quagliarella è molto legato al Napoli

“Ho vissuto qualche anno a Udine con Quagliarella che mi parlava sempre di Napoli ecco perché poi è stato il ragazzo più felice del mondo quando ha indossato quella maglia ed è per questo che meriterebbe di giocare un altro anno in azzurro. Se lo merita: lui e la famiglia che hanno sofferto tanto”.

Ultime notizie Napoli

Cosa ne pensa del Napoli di Sarri?

“La Juve ha qualcosa in più delle altre se vince da tanti anni dai seguito, ma Napoli e Roma stanno lavorando bene e tra qualche anno sono convinto che se la giocheranno con i bianconeri .

Sarri sta dimostrando di essere un grande allenatore ed è bellissimo veder giocare il Napoli.  L’anno prossimo chiederò a Sarri se potrò vedere qualche allenamento perché mi piacerebbe lavorare con i giovani. Non è detto che un giocatore può essere anche un buon allenatore per cui devo capire un pò se sono in grado di farlo”.

Il suo erede?

Insigne è cresciuto e quest’anno sta vedendo anche di più la porta. Sta dimostrando di essere un grande giocatore per il Napoli e credo che se Ventura gli darà la possibilità, farà bene anche in Nazionale. Può essere il mio erede, ma deve trovare il gol con più continuità”.

CONSIGLIATI PER TE