De Magistris: “discriminazioni verso i Napoletani, Il Cagliari apra ai nostri tifosi”

Il sindaco di Napoli sul divieto di trasferta

Il sindaco di Napoli De Magistris, interviene sul divieto di trasferta dei Napoletani a Cagliari a causa della visita di di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica. Il primo cittadino parla di discriminazione verso i partenopei e chiede che sia data la possibilità ai tifosi del Napoli di seguire la squadra in trasferta.

Alvino avverte i Napoletani: “avete sentito cosa ha detto Lopez sul Napoli?”

Mattarella e la chiusura del settore ospiti

L’arrivo lunedì a Cagliari di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica che sarà presente alla seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione del 70esimo anniverssario dello Statuto Speciale, ha spinto la Prefettura a disporre la chiusura del settori ospiti della Sardegna Arena per il match contro il Napoli, capolista in Serie A.

Discriminazioni verso i Napoletani

Una decisione tutt’altro che digerita da Luigi de Magistris, sindaco della città partenopea, che a riguardo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Da napoletano, da tifoso e da Sindaco di Napoli trovo davvero inaccettabile, discriminatorio ed ingiustificato il divieto per i nostri tifosi di assistere allo stadio alla partita Cagliari-Napoli. Le discriminazioni non cessano, anzi. Si garantisca, quindi, ai tifosi napoletani di partecipare alle trasferte”.

Si mobilita il San Paolo: Liberate i napoletani in Messico. Il mistero delle auto e gli appelli social

CONSIGLIATI PER TE