ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

De Laurentiis: “Il San Paolo è un cesso, ma non voglio offendere la città”

De Laurentiis: “Il San Paolo è un cesso” Il presidente del Napoli non usa mezze parole per descrivere la situazione attuale dello stadio 

[better-ads type=”banner” banner=”108237″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, non usa mezze parole per descrivere la situazione attuale dello stadio San Paolo: il suo pensiero.

“Il San Paolo è un cesso”

Dal Circolo Canottieri Napoli, a margine di un evento legato alle Universiadi, arrivano altre parole del presidente Aurelio De Laurentiis. Il presidente partenopeo ha dichiarato: “Quando dico che il San Paolo è un cesso non voglio offendere la città. Intendo dire che questa ha subito il peggioramento dello stadio per colpa di qualcuno che negli anni ’90 si è forse pure messo in tasca soldi. Ma purtroppo a Napoli si vive alla giornata, è una realtà che conosco bene perché vengo da una famiglia napoletana che fortunatamente si è affrancata andando via dall’Italia”.

Sui miglioramenti dello stadio

Sui possibili miglioramenti al San Paolo, ADL ha affermato:“Sto studiando con il capo di gabinetto del Comune Auricchio, che è una valida persona dell’amministrazione, per firmare la nuova convenzione e poi vedere come migliorarlo ulteriormente. Penso ad esempio che andrebbe smontata la copertura, magari con l’aiuto dei cinesi e crearne una nuova. In generale lo stadio va vivisezionato, va studiato come portarci le persone perbene, le famiglie, i bambini. Ma è un problema di tutta Italia per questo Salvini. Ha preso una percentuale cospicua di voti, dovrebbe rimettere mano alla legge sugli stadi, sburocratizzandola”.

Archivi